11 C
Trieste
lunedì, 5 Dicembre 2022

Quando la prospettiva diventa arte: al via la grande mostra ‘Escher’

18.12.2019 – 09.17 – Quando la matematica incontra l’arte. O in alternativa quando la prospettiva diventa magia, la tecnica supera il virtuosismo per trasformarsi nell’ineffabile, nella sublime vertigine del capovolgimento del punto di vista, della percezione, dell’essere qui e non lì. L’indecifrabile mostra di Escher ha aperto ieri ufficialmente al pubblico: oltre 200 opere di un artista olandese tradizionalmente molto legato all’Italia. Collocata nella tradizionale cornice del “Salone degli Incanti“, la mostra segue le vicissitudini e l’evoluzione artistica di Escher, attraverso l’esibizione di opere inedite e originali; proseguendo con il suo influsso sulla cultura pop, tramite citazioni, rielaborazioni e omaggi alla sua arte.
La mostra, considerando l’importanza, rimarrà a Trieste a lungo, fino al 7 giugno 2020, con l’obiettivo di accattivarsi i turisti della stagione primaverile ed estiva.
La mostra ospita i più preziosi “gioielli” artistici della collezione di Escher: dalla Mano con sfera riflettente (1935) a Vincolo d’unione (1956), da Metamorfosi II (1939) a Giorno e notte (1938), fino alla serie degli Emblemata. Ma non mancano le opere esclusive, mai esposte prima d’ora: a partire dalla serie I giorni della Creazione, nucleo di sei xilografie realizzate tra il dicembre 1925 e il marzo 1926 che racconta i primi sei giorni della Creazione del Mondo. Una mostra dal respiro internazionale, permessa grazie alla collaborazione tra il Comune di Trieste e la società Arthemisia con Generali – Valore Cultura; senza dimenticare la M. C. Escher Foundation, con il supporto di PromoTurismo FVG e l’adesione funzionale della locale Federalberghi.

Ha esordito Lucia Sciacca delle Generali dando a tutti il benvenuto come “padrone di casa” e parlando della nuova mostra su Escher, ma associandovi anche la precedente su “Lego” organizzata anch’essa con una formula analoga, come di “un grande progetto, lungimirante e che ci sta molto a cuore, il quale, proprio grazie alla sinergia fra più soggetti ed enti, sta dimostrando di essere capace di valorizzare l’arte, anche come mezzo eccellente per la crescita dei nostri territori.”

A seguire l’intervento dell’Assessore alla Cultura Giorgio Rossi che, dichiarando di attendersi da questa importante mostra “un ulteriore grande balzo in avanti della capacità di proposta e attrazione culturale del nostro territorio”, ha quindi precisato di come la ‘proposta culturale’ triestina si rivolga in realtà ad almeno tutto l’ampio universo transfrontaliero che ci attornia, in pratica corrispondente all’antica area mitteleuropea, ma oggi potendo spingerci ancor più in là, in molte direzioni”.

La presidente di Arthemisia Iole Siena, dal canto suo, dopo aver ringraziato il Comune, e specificamente il Sindaco Dipiazza e l’Assessore Rossi “per l’eccezionale accoglienza riservata a questa nuova iniziativa”, ha definito la mostra “bellissima e stupefacente, la più completa e scenografica mai realizzata su Escher, in grado di presentare alcune sue opere in assoluta “anteprima”. Inoltre, essendo uscito proprio in questi giorni nelle sale cinematografiche italiane un film su Escher, ma anche grazie alla bella iniziativa degli albergatori triestini di donare un biglietto gratuito per la mostra a chiunque verrà a soggiornare in città, penso di poter ritenere che anche questa nostra nuova esposizione al Salone degli Incanti potrà essere un grande successo.”

L’orario di apertura sarà tutti i giorni (da lunedì a domenica) dalle ore 9.30 alle 19.30 (con ultimo ingresso alle 18.30), anche con l’effettuazione di aperture straordinarie durante le prossime feste Natalizie e di fine anno (24 dicembre dalle 9.30 alle 17.30, 25 dicembre dalle 15.30 alle 19.30, 26 dicembre dalle 9.30 alle 19.30, 31 dicembre dalle 9.30 alle 17.30, 1 gennaio dalle 12.30 alle 19.30, 6 gennaio dalle 9.30 alle 19.30) e poi a Pasqua (12 e 13 aprile), il 25 aprile, il 1° maggio e il 2 giugno.
I biglietti saranno, di norma, l’intero di 14 Euro e il ridotto di 12 Euro (audioguida inclusa), ma con tutta una serie di ulteriori riduzioni e/o omaggi per varie categorie ed età, gruppi e scuole, nonché con l’organizzazione di visite guidate e laboratori.

Informazioni e prenotazioni allo 040-98.28.31, sito: www.mostraescher.it.

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore