7.5 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

Ospedale di Cattinara, “Il rinnovo è salvo”. Si conclude la situazione di stallo

20.12.2019 – 16.25 – «Possiamo annunciare che il rinnovo dell’ospedale di Cattinara è salvo». Queste le parole del Governatore del FVG Massimiliano Fedriga nel corso di una conferenza stampa tenutasi nel primo pomeriggio di oggi, alla presenza dell’assessore alla sanità Riccardo Riccardi e del commissario straordinario dell’Asuits, Antonio Poggiana.
Proprio lo stesso Poggiana ha sottolieato quali sono i termini della ripresa dei lavori per la ristrutturazione del nosocomio di Cattinara. «Il 18 dicembre scorso la Rizzani De Eccher ci ha comunicato l’assenso definitivo al subentro nel contratto assumendosi le stesse disposizioni contenute in quello precedente. Negli ultimi mesi, in particolare da agosto, abbiamo preferito prenderci qualche mese di tempo in modo tale da essere sicuri che il subentrante si accollasse le condizioni del precedente affidatario dei lavori.
Adesso la De Eccher avrà tre mesi di tempo per presentare il progetto e altri 60 giorni per l’acquisizione dei pareri. In questo modo – ha concluso Poggiana – presumiamo che tra luglio e settembre del prossimo anno i lavori potranno riprendere».

Una situazione di stallo dalla quale si è usciti con l’aiuto di tutti. «È una storia tutta italiana, quella di un cantiere che da 12 mesi non va avanti – ha sottolineato l’assessore Riccardi – e per la quale per più volte ho temuto di dover ripartire nuovamente da zero.
Il ché avrebbe significato ristabilire un quadro economico e perdere almeno 24 mesi in più per l’avvio del cantiere. Il tutto senza ipotesi di ricorsi. Ripartire dopo 12 mesi significa poter ricadenzare tutti i lavori, perciò io ringrazio il dottor Poggiana e il presidente della Regione Fedriga, perché Trieste ha rischiato seriamente di non avere più un ospedale per un tempo molto lungo».

Scongiurate le ipotesi di ricorsi, i tempi di realizzazione dell’opera si aggirano comunque sui 4 o 5 anni. «Ad agosto eravamo seriamente proccupati perché c’era il serio rischio di rimettere in discussione tutto con lavori già iniziati all’interno dell’ospedale stesso. Ora possiamo dire che di fatto Cattinara è stata salvata ed è salvo anche il progetto di trasformazione dell’ospedale triestino quale futuro hub per i territori di Trieste e Gorizia».

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore