Violenza domestica: il compagno la picchia ripetutamente davanti ai figli

03.07.2019 | 11.20 –  Violenza psicologiche e fisiche, perpetrate anche in presenza dei figli minorenni, questo il quadro delineato dagli agenti di Polizia Locale che sono intervenuti per arrestare un uomo accusato di violenza domestica ai danni della compagna. Determinanti sono state le dichiarazioni rilasciate dalla donna al Nucleo di Polizia Giudiziaria della Polizia Locale, sul clima di paura vissuto e le violenza subite durante gli anni, le quali vista la gravità dei fatti emersi, sono state sufficienti per far partire immediatamente le indagini. Alcuni giorni fa l’epilogo della vicenda quando, la donna, dopo una furente lite con il compagno, approfittando di un attimo di distrazione dell’uomo era riuscita a scendere in strada per chiedere aiuto. Raggiunta dal convivente, la vittima ha iniziato a scappare per sfuggire alla possibile ritorsione del compagno che accortosi di quanto stava accadendo, voleva riportarla dentro casa; l’uomo si è subito messo a rincorrerla con chiari intenti aggressivi. Tuttavia le grida della donna avevano già da subito attirato l’attenzione di alcuni agenti in borghese che da qualche giorno tenevano sott’occhio la casa per poter intervenire immediatamente in caso di necessità e sorprendere l’uomo sul fatto. Dopo una breve colluttazione, gli agenti sono riusciti a bloccarlo, prima che potesse aggredire per l’ennesima volta la compagna. Accompagnato presso la Caserma S. Sebastiano, a seguito degli accertamenti di rito, è emerso che a carico dell’uomo vi erano già numerosi precedenti; denunciato per il reato di maltrattamento contro familiari e condotto presso il carcere di via Coroneo a disposizione delle Autorità Giudiziaria.