Ferriera, M5S: “Presentata interrogazione, servono maggiori tutele”

10.07.2019 – 13.50 – Il Movimento 5 Stelle continua a intervenire sulla questione della possibile chiusura dell’area a caldo della Ferriera di Servola nel 2022, proposta dall’assessore Scoccimarro: “Sulla vicenda l’attenzione resta alta – dichiara la deputata alla Camera Sabrina De Carlo – per questo ho presentato un’interrogazione rivolta al Ministro dell’ambiente e al Ministro dello Sviluppo Economico, sulla scia delle interrogazioni e mozioni presentate anche in Regione dal collega Ussai ed in Comune dalla portavoce Bertoni, per chiarire se si sia verificata una inadempienza contrattuale e se, in caso affermativo, si intenda avviare un’azione legale”. Lo dichiara in una nota la deputata M5S del Friuli Venezia Giulia, Sabrina De Carlo, cui si associa il consigliere regionale M5S, Andrea Ussai e la consigliera comunale Cristina Bertoni.

“Ogni settimana incontro cittadini che ritrovano tavoli, sedie, terrazzi e auto ricoperti da polveri nere: una condizione grave ed inquietante tenuto conto che l’intera città continua a respirare quelle polveri. Per questo, nell’interrogazione – prosegue De Carlo – ho chiesto anche quali ulteriori azioni si stiano prendendo in considerazione per tutelare la salute dei cittadini per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico e quello acustico”.
“Per dare seguito agli incontri che abbiamo avuto con il Ministro Costa nei mesi scorsi sul tema della Ferriera, ho depositato l’interrogazione e chiesto la disponibilità del Ministro sul territorio che, auspico, non tardi ad arrivare”, conclude Sabrina De Carlo.

“In questi anni abbiamo già sentito promettere la chiusura della Ferriera a più riprese” ricorda Ussai “Non ci accontentiamo quindi della solita promessa che lascia il tempo che trova – conclude Ussai – ma aspettiamo passi concreti. Se c’è davvero l’intesa con la proprietà, si tracci in tempi rapidi un cronoprogramma che porti alla dismissione dell’area a caldo”.

[c.s.]