Verità per Regeni, Fedriga: “Disponibile a incontrare i genitori”

24.06.2019 – 07.47 – La decisione di rimuovere lo striscione “Verità per Giulio Regeni” dal palazzo della Regione, ad opera del governatore Massimiliano Fedriga, continua a generare discussioni e dichiarazioni dalle parti politiche. Alla ferma condanna dell’atto dall’opposizione e in seguito alla contro-risposta del Movimento 5 Stelle triestino, con un proprio cartellone, in Piazza Oberdan, Massimiliano Fedriga ha ricordato come identiche polemiche si fossero verificate quando lo striscione era stato rimosso, in via temporanea, per le riprese del film “The Hitman’s Wife Bodyguard”, in Piazza dell’Unità, lo scorso aprile. Una prova, secondo il Governatore, della strumentalità dell’intera vicenda. Tgr FVG, dopo aver osservato la presa di posizione decisa de “Il Piccolo” contro la decisione della Regione, ha intervistato lo stesso Fedriga, il quale ha dichiarato di essere disponibile a incontrare i genitori di Regeni, col fine di spiegare la situazione. “Li ho già incontrati in altre occasioni, durante il Premio Lucchetta – ha proposto il governatore – Figuriamoci se non incontro la famiglia Regeni, sono più che disponibile a incontrarli”. “Come ho già detto più volte, – ha ricordato Fedriga – io ho iniziato essendo contrario alla politica degli striscioni. Non credo risolvano il problema, anzi. Penso che la Commissione d’Inchiesta sia un’operazione estremamente più concreta”.