4.4 C
Trieste
martedì, 25 Gennaio 2022

The hitman’s wife’s bodyguard: Trieste “scenario” di un film action hollywoodiano

28.03.2019 – 08.23 – Termina il “buio in sala” sulla misteriosa produzione hollywoodiana destinata a girare un film a Trieste: si tratta di “The hitman’s wife’s bodyguard” (2020) diretto da Patrick Hughes, immediato seguito di “Come ti ammazzo il bodyguard” (2017). La pellicola, rivelatasi un successo inaspettato negli States, si caratterizza per alleggerire le (tante) scene action con robuste dosi di umorismo. Il seguito annovera un cast di alto livello, che va da Antonio Banderas, a Salma Hayek, Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson. La troupe è fresca di riprese dalla Gran Bretagna e dalla Croazia e approderà a Trieste tra il 17 e il 27 aprile, concedendosi una pausa intermedia per le festività pasquali.

Un massiccio ritorno di immagine per Trieste, come hanno commentato all’unanimità alla conferenza stampa di presentazione Federico Poillucci, presidente di FVG Film Commission, Andreina Contessa, direttrice del Castello di Miramare e Lucio Gomiero, direttore generale di Promotur Fvg.

La potente macchina hollywoodiana in arrivo a Trieste conta 260 persone, che hanno già programmato di girare le proprie scene in quattro diverse location della città: il Castello di Miramare, “villa” di uno dei protagonisti, la Prefettura, interno della suddetta “villa”/residenza estiva e ovviamente tante scene d’azione di ogni genere in Piazza dell’Unità e in Porto Vecchio.

Il presidente Poillucci ha svelato un particolare fondamentale, specie alla luce dei progetti di una Trieste “turistica”: “Inizialmente la sceneggiatura prevedeva che l’ambientazione di queste scene fosse genericamente l’Italia. Il regista stesso però ha fatto cambiare la sceneggiatura e ora apparirà la scritta in sovrimpressione “Trieste, Italy“, alla maniera dei film di James Bond“.

Il Castello di Miramare verrà immortalato sulla celluloide nei giorni del 17, 23 e 24 aprile, durante i quali l’accesso verrà interdetto al pubblico. Secondo la direttrice Contessa, “questa è una grande novità per Miramare, soprattutto alla luce degli effetti positivi per il rilancio e la promozione del sito anche a un pubblico d’oltreoceano, molto più vasto di quello a cui siamo abituati. Ci sarà anche un ritorno economico, che sarà tutto utilizzato a servizio del pubblico per lo sviluppo della proposta culturale di Miramare”.

Tra le tante scene, è previsto un inseguimento nella Riserva Marina, che dopo lunga contrattazione con la regia, verrà eseguito con un motoscafo elettrico, onde non disturbare la fauna locale e inquinare un’area tradizionalmente delicata.

Il calendario prevede nello specifico riprese a Miramare il 17, 23 e 24 aprile, il 25 nel Palazzo della Prefettura, il 26 in Porto Vecchio e il 27 in Piazza dell’Unità.

Lucio Gomiero di Promotour FVG si è dichiarato particolarmente ottimista: “Se va come in Normandia con “Salvate il soldato Ryan” avremo un 40 percento in più di visitatori”.

Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore