“Il silenzio dell’acqua”, domani la prima puntata della serie tv girata a Trieste

07.03.2019 – 12.51 – Vedere la propria città trasfigurata nelle inquadrature e nelle scene di un film – o in questo caso un serial tv – è da sempre un’esperienza bella e straniante, che permette tanto il gioco di individuare le vie e le piazze riprese, quanto l’opportunità di vedere i luoghi di ogni giorno rivisitati dall’occhio artistico di un regista. Sarà questa l’esperienza per tanti triestini domani, quando venerdì 8 marzo e domenica 10, andrà in onda “Il silenzio dell’acqua“, previsto in prima serata su Canale 5. Le prime due puntate, con protagonisti Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, sono infatti state girate tra Trieste, Muggia e Sistiana.

La trama vede protagonisti un agente della Omicidi di Firenze, Luisa Ferrari (Ambra Angiolini), che collabora con Andrea Baldini (Giorgio Pasotti), il vice questore locale. L’improbabile duo, dai caratteri reciprocamente opposti, deve risolvere il difficile caso della scomparsa di una ragazzina di 16 anni, in un piccolo villaggio di pescatori presso Trieste.

L’idilliaco paesino, tuttavia, rivelerà presto in seguito alle investigazioni degli agenti un passato torbido ed efferato, dove nulla è come sembra…

La trama possiede l’originalità tutta italiana di copiare (quasi) interamente la serie britannica Broadchurch, che vede protagonisti un giovane ispettore della polizia locale, che indaga con un’altra agente la scomparsa di un bambino nel villaggio costiero di Broadchurch, un luogo normalmente tranquillo e senza scandali.

“Sono nata con la tv, sono pop, eppure non ho mai fatto la parte da protagonista in una fiction. Io volevo fare le serie, volevo fare le serie, sono una malata di serie! Quando ho ottenuto questo ruolo un commissario della omicidi, tosta, e io di cose ne ho fatte nella mia carriera, ero molto felice. Ho ottenuto questa parte nel modo corretto, facendo il provino”. Ambra Angiolini ha così espresso tutto il proprio entusiasmo per il ruolo dell’agente Luisa Ferrari, da tempo desiderato.

Il partner della protagonista, Andrea Baldini (alias Giorgio Pasotti), ha invece sottolineato il carattere “familiare” della miniserie: “Andrea è un vice questore di un paese dove lui conosce tutti. Le indagini, inoltre, si trasformano anche in un affare familiare”.

Per quanto invece concerne la serie tv della Porta Rossa, la produzione ha già annunciato la redazione di un copione per il terzo capitolo, che verrà girato a Trieste nel 2020.