21.1 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

Bogliasco ci crede di più, gli alabardati mollano: Pallanuoto Trieste sconfitta per 9-8

27.01.2019 – 21.00 | Si ferma la corsa della Pallanuoto Trieste. I ragazzi di Bettini, infatti, nella gara di ieri, 26 gennaio, sono stati sconfitti dall’ultima classificata, il Bogliasco, per 9-8, con un rigore decisivo realizzato dai liguri a 52″ dalla sirena finale. Dopo la vittoria della scorsa giornata contro il Quinto, che gli alabardati avevano ottenuto proprio con una rete allo scadere realizzata da Petronio, è ancora una rete in extremis a decidere il risultato, ma, questa volta, nella direzione opposta.

Sono i padroni di casa a sbloccare la partita dopo 2′ con Lanzoni, ma gli alabardati reagiscono e con una controfuga di Mezzarobba pareggiano. Panerai in superiorità ribalta il risultato e, ancora in controfuga, Petronio aumenta il vantaggio della Pallanuoto Trieste. Negli ultimi 12″ del primo quarto arrivano altre due reti: è ancora Lanzoni (in superiorità) a marcare il tabellino per il Bogliasco, ma Mezzarobba ristabilisce il vantaggio, chiudendo il primo periodo sul 2-4.

La seconda frazione si apre con Ravina (in superiorità) e ancora lo scatenato Lanzoni che riaprono la partita, portando il risultato sul 4-4, ma una doppietta di Gogov ristabilisce le distanze, prima che Ferreccio faccia il 4-7, sul quale il tecnico dei liguri Magalotti chiama il timeout. Guidi accorcia ancora le distanze, ma un rigore di Gogov riporta i giuliani avanti di 3: 5-8 il risultato in favore dei ragazzi di Bettini, quando si arriva a metà gara.

Al rientro non cambia solo il campo, ma anche l’inerzia della partita: il Bogliasco si rifà sotto, mentre Mezzarobba e compagni non riescono più a pungere. Guidi segna una doppietta e il terzo periodo si conclude sul 7-8. Nel quarto periodo, la Pallanuoto Trieste non sfrutta le occasioni per aumentare il vantaggio e i padroni di casa, più cinici, ne traggono giovamento: è ancora Guidi (in superiorità) a siglare il pareggio. Poi, a 52″ dalla fine, il rigore di Lanzoni che consegna la vittoria ai padroni di casa, per i quali i tre punti rappresentano una vera e propria boccata d’ossigeno: fin qui, infatti, la squadra ligure aveva totalizzato appena quattro punti, lontanissima in classifica dalle dirette concorrenti. Occasione persa invece per gli alabardati, che vincendo avrebbero potuto mettere qualche punto di distanza rispetto ai bassifondi della graduatoria; una sconfitta che brucia ancora di più alla luce del vantaggio accumulato nelle prime due frazioni, che però, nella seconda metà di gara, è stato dilapidato.

Non è soddisfatto l’allenatore alabardato, Bettini: “È una sconfitta che brucia tantissimo – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste – per lunghi tratti abbiamo fatto bene, lottando con coraggio su ogni pallone, però non puoi pensare di vincere su un campo così difficile senza segnare nel terzo e nel quarto periodo. Complimenti a loro che ci hanno creduto fino in fondo.”. Per la Pallanuoto Trieste, adesso, l’attenzione è rivolta alla prossima gara, che vedrà i giuliani ospitare alla piscina “Bruno Bianchi” il Posillipo, in una sfida che si preannuncia molto difficile. La gara avrà luogo sabato 2 febbraio alle 18.

BOGLIASCO – PALLANUOTO TRIESTE 9-8 (2-4; 3-4; 2-0; 2-0)
BOGLIASCO:
 Prian, Ferrero, A. Di Somma, Fracas, G. Guidi, Ravina 1, Gambacorta, Monari, Guidaldi, M. Guidi 4, Puccio, Lanzoni 4, Di Donna. All.Magalotti
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Ferreccio 1, Giorgi, Panerai 1, Gogov 3, Turkovic, Vico, Mezzarobba 2, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini
Arbitri: Calabrò e Colombo
NOTE: usciti per limite di falli Puccio (B) nel quarto periodo; superiorità numeriche Bogliasco 4/13 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 1/7 + 1 rigore; spettatori 200 circa

Negli altri incontri di giornata, Ortigia batte Napoli per 10-7, mentre la Roma Nuoto vince contro il Catania col punteggio di 15-9 e agguanta in classifica proprio la Pallanuoto Trieste. Sconfitte casalinghe per Savona (battuto 8-12 dallo Sports Management), per l’Iren Quinto (in terra ligure la Lazio vince 8-11) e per il Posillipo, travolto dalla Pro Recco per 6-15. Vince il Brescia, che infligge un pesante 15-7 alla RN Florentia e si mantiene in prima posizione, appaiato ai campioni in carica.

Questa la classifica dopo la seconda giornata di ritorno del Campionato di Serie A1 Maschile:

AN Brescia e Pro Recco 42, Sport Management 39, Posillipo 26, RN Florentia 24, Ortigia 23, Lazio 22, Iren Quinto 21, Roma e Pallanuoto Trieste 15, Canottieri Napoli 13, RN Savona 11, Nuoto Catania 10, Bogliasco 7.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore