Offese a Melania Trump, mozione Bernardis (Lega): “Inaccettabili frasi sessiste e insulti”

10.02.2021 – 12.15 – “Sono inaccettabili le recenti frasi sessiste e gli insulti rivolti dal noto opinionista televisivo e giornalista, Alan Friedman, nei confronti di Melania Trump in quanto moglie del 45° presidente degli Stati Uniti. Inoltre, il fatto che tale atto ingiurioso si sia verificato sulla televisione pubblica rende il tutto ancora più grave”.
Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale della Lega, Diego Bernardis, primo firmatario e presentatore della mozione “Il Friuli Venezia Giulia chiede provvedimenti per chi ha diffuso volgarità sessiste e insulti verso una donna, una slovena, una moglie di un Capo di Stato, abusando della televisione di servizio pubblico“.
“La sconcertante frase detta durante una trasmissione Rai – continua Bernardis – mi ha convinto a presentare una mozione su un tema così delicato. L’escalation di violenze sulle donne, come purtroppo anche recenti ed efferati fatti di cronaca testimoniano, ci impone di non sottovalutare questi gravissimi casi di sessismo”.
“La mozione impegna il presidente Massimiliano Fedriga e la sua Giunta a condannare con fermezza il comportamento del dott. Alan Friedman, oltreché ad attivarsi tramite le autorità competenti per far sì che tali affermazioni gravissime non possano più trovare spazio all’interno della Rai. Infine – conclude Bernardis – se la mozione fosse accolta positivamente, una copia del documento verrà trasmesso alla direzione di Rai 1, al presidente della Radiotelevisione italiana e all’Ordine nazionale dei giornalisti”.
c.s