Morto Roberto Bertinetti, scrittore e docente di Letteratura Inglese all’Università di Trieste

25.12.2018 – 09.51 – È morto nella tarda serata dell’antivigilia Roberto Bertinetti, noto docente di Letteratura Inglese all’Università di Trieste e rinomato scrittore saggistico con un forte successo tanto di critica, quanto di pubblico. Scompare all’età di soli 63 anni, proprio in un periodo di grande successo editoriale con il suo ultimo libro, “L’isola delle donne” (Giunti Editore, 2017), dedicato alle grandi donne inglesi, dall’amatissima Virginia Woolf, già oggetto di suoi precedenti studi, a Jane Austen e Mary Quant.
Come scrive Franco Bertini su Il Resto del Carlino, dopo “un po’ di buon basket giovanile alle spalle, come da curriculum dei ragazzi pesaresi di quell’età”, Bertinetti si era laureato e aveva conquistato una docenza di Letteratura Inglese all’Università di Trieste, dimostrando anno dopo anno un’infaticabile passione per l’Inghilterra moderna e contemporanea nelle sue infinite sfaccettature.

In un ambiente giornalistico in crisi da decenni, Bertinetti era stato anche attivo come giornalista nei più noti quotidiani e riviste del paese, dimostrando l’acutezza d’analisi di un professore e l’humor di un inglese.

La sua produzione libraria presenta la capacità più unica che rara di saper coniugare la conoscenza accademica con il meglio della divulgazione, senza mai affaticare il lettore, ne dispensarlo però dei necessari strumenti di analisi del testo. È così possibile passare da un testo “dotto” quale “Virginia Woolf: l’avventura della conoscenza” (1985), alla leggerezza propria de “Dai Beatles a Blair: la cultura inglese contemporanea” (2001), approdando alla guida, a metà tra turismo e analisi sociologica, di “Londra. Viaggio in una metropoli che non si ferma mai” (2007).

La malattia, mantenuta nel privato, viene bene esemplificata da quella “polmonitemenzionata in un comunicato dell’Università degli studi di Trieste, dove si scusa per dover posticipare “le sue parti dell’esame all’inizio del secondo semestre.”