Gran finale al Teatro Miela per il “Piccolo Festival dell’Animazione”

27.12.2018 – 13.21 – Il Piccolo Festival dell’Animazione 2018, competizione itinerante di corti d’animazione, volge al termine e vivrà la sua ultima notte, quella delle premiazioni, a Trieste, sabato 29 dicembre, al Teatro Miela.

Stasera e domani lo spettacolo toccherà rispettivamente Pordenone (CinemaZero, 20:30) e Udine (Visionario, 20:00) prima del gran finale in terra giuliana. Molto più che una semplice successione di proiezioni, l’appuntamento in Piazza degli Abruzzi 3 sarà, a partire dalle 20:30, anche premiazione, festa e concerto. Romperanno il ghiaccio Roberto Catani e Igor Grubić che presenteranno i lovoro ultimi lavori, poi sarà la musica a prendere la scena, con le esibizioni di Massimo De Mattia (flautista eccentrico e pluripremiato, compositore, strumentista), Andrea Gulli (profondo conoscitore del live electronic) e Giorgio Pacorig (jazzista e campione d’improvvisazione con piano e tastiera). Alle 23 avverrà la premiazione, che concluderà un percorso lungo 25 tappe tra incontri, convegni, spettacoli, proiezioni in tutte le province della regione.

Paola Bristot, direttrice del Festival, in una recente intervista di Alessia Pilotto sul “Gazzettino” ha elogiato il livello qualitativo di questa edizione: “Abbiamo visionato oltre 700 film per arrivare alla selezione finale, la qualità è veramente alta, sia per quanto riguarda gli autori affermati sia per quanto riguarda gli studenti cui abbiamo dedicato la sezione Opera Prima.”.

La Bristot ha poi tracciato un bilancio della manifestazione 2018: “ Abbiamo avuto ospiti di grandissimo spessore e si è creato un clima di scambio molto naturale, ci sono state performance realizzate ad hoc, come quella di Roberto Paci D’Alò e Stefano Ricci. Le scuole hanno risposto molto bene; adesso ci sono le tre serate finali, quelle che attirano più pubblico”. La direttrice progetta in prospettiva di stabilizzare il festival in “una sorta di “campo base”, un luogo cui il pubblico si affezioni, ma non è facile. Adesso, girando il territorio, costringiamo il pubblico a una sorta di caccia al tesoro, che però ha anche benefici: dà la possibilità di vedere tanti posti, persone e città”.

 A decretare il vincitore del Festival sarà una giuria composta da nomi di prim’ordine del panorama artistico europeo: Marta Cuscunà (attrice, notissima per il suo impegno civile, e regista di spettacoli di teatro di figura, pluripremiata in Italia e all’estero), Massimo De Mattia (flautista e compositore, nome di punta tra gli improvvisatori più creativi del jazz sperimentale), Rosalba Colla (direttrice artistica di Animaphix, festival di Bagheria partner del Piccolo Festival) e Mr. Kropka, nome d’arte del regista e sceneggiatore Jair Alvarez, messicano naturalizzato europeo, firma di primo piano dell’animazione e direttore artistico di Re-Anima.