11.6 C
Trieste
mercoledì, 28 Settembre 2022

Cartiera Burgo, ancora preoccupazione per il futuro dell’impianto

16.11.2018 – 11.51 – L’impianto della Cartiera Burgo di Duino si trova da tempo in una fase industriale e occupazionale molto delicata, con una stasi del processo generale di riconversione e la chiusura, che si prolunga ormai da due anni, del suo impianto ‘Linea Due’. La situazione è stata al centro dl centro di numerosi incontri svoltisi fra l’inizio di quest’anno e l’estate.

I parlamentari del PD Debora Serracchiani, Tatjana Rojc ed Ettore Rosato si sono ora attivati per la Cartiera Burgo a fronte dell’allarme lanciato dai rappresentanti dei lavoratori per un’imminente apertura della procedura di mobilità. In una lettera inviata al ministro Luigi Di Maio, i parlamentari hanno chiesto “un intervento d’urgenza del Ministero dello Sviluppo economico e del Lavoro, al fine di esplorare, d’intesa con la Regione Friuli Venezia Giulia e in stretto rapporto con i rappresentanti dei lavoratori, ogni possibile alternativa all’apertura della procedura di mobilità, convocando a Roma tutte le parti coinvolte”. È opinione dei parlamentari del PD che la situazione di stagnazione dell’impianto Burgo di Duino sia molto preoccupante e che vada fatto tutto il possibile per evitare di imboccare la strada di un’irreversibile declino, con ricadute occupazionali su un territorio già in difficoltà.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore