16.1 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Civitas Portis, a Trieste il programma europeo per la mobilità sostenibile

25.06.2018 | 17.25 – Sono state presentate oggi, 25 giugno, in una conferenza stampa tenutasi questa mattina in Municipio, la campagna informativa e le principali attività che il Comune di Trieste metterà in atto nell’ambito del progetto europeo Civitas Portis sulla mobilità innovativa e sostenibile. Alla conferenza, svoltasi nel Salotto Azzurro del Comune, hanno preso parte l’Assessore Comunale a Città, territorio, urbanistica e ambiente, Luisa Polli e l’attore Lino Guanciale, impegnato in questi giorni nelle riprese della seconda serie della fiction “La porta rossa” e ambassador di Trieste Portis.

Il progetto europeo Civitas Portis nasce per sperimentare soluzioni innovative di mobilità urbana sostenibile al fine di aumentare la coesione funzionale e sociale tra centri urbani e porti, spingendo la crescita economica e migliorando l‘attrattività degli ambienti urbani. Il progetto vede coinvolte 5 città portuali europee: Trieste, Anversa (Belgio), Aberdeen (Regno Unito), Costanza (Romania), Klaipeda (Lituania). Partner triestini del progetto sono: Comune di Trieste (Coordinatore Locale), Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, AREA Science Park, Università di Trieste e Trieste Trasporti. A Trieste, l’obiettivo con cui il progetto sarà attuato è quello di integrare l’area del Porto con la città, attraverso nuove soluzioni di mobilità sostenibile, come ad esempio il bike sharing e il car sharing.

Il primo evento in programma è il convegno “L’integrazione tra Porto Vecchio e città: le sfide in corso e lo sviluppo sostenibile – Cenni storici, situazione attuale, sfide future”, in programma domani, martedì 26 giugno alle 14 al MIB, dove si affronteranno temi quali lo sviluppo del Porto Vecchio nell’ambito di Portis, la tutela e il patrimonio culturale delle aree portuali, il nuovo assetto delle aree con i relativi vincoli e le sfide future, il project financing e la rigenerazione dei waterfront. Al progetto Portis saranno dedicati anche alcuni eventi che si svolgeranno a settembre, nell’ambito della Settimana Europea per la Mobilità Sostenibile, in programma dal 16 al 22 settembre. Sono previsti inoltre una serie di provvedimenti, alcuni dei quali già in atto, come la predisposizione di un Piano Urbano di mobilità sostenibile, il potenziamento del sistema di raccolta e analisi di dati sul traffico, la creazione di applicazioni e sistemi informatici che permettano a chi si muove in città di essere sempre informato sulla situazione del traffico. Per coordinare il tutto, il Comune ha già istituito un ufficio multigovernance.

Civitas Portis è un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Quadro Europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020. Avviato nel 2016, il progetto, di durata quadriennale, si concluderà nel 2020.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore