11 C
Trieste
lunedì, 5 Dicembre 2022

Bracconaggio, rinvenuti in un bosco di Aurisina cinque lacci per la cattura di caprioli

CRONACA Potevano costituire pericolo anche per l’uomo: il materiale è stato posto sotto sequestro

16.12.2013 | 18.21 – Il fenomeno del bracconaggio può creare rischi per le persone che percorrono le zone boscate passeggiando, correndo o andando in bicicletta. Il personale della Stazione di Duino del CFR-Corpo Forestale Regionale, assieme al personale della Vigilanza ambientale della Provincia di Trieste, ha infatti rinvenuto in una zona boscata di Duino Aurisina cinque lacci, tesi, mascherati dalla vegetazione e probabilmente destinati alla cattura di caprioli, ma che potevano costituire pericolo anche per l’uomo.

Il materiale trovato è stato posto sotto sequestro ed è stata sporta notizia di reato contro ignoti presso la Procura della Repubblica di Trieste in quanto tale pratica per la cattura degli animali è vietata dalla legge ed i caprioli rappresentano una specie protetta. 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore