23.4 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Defranceschi

Inserire qui l’occhiello dell’articolo ( sostituendo questo testo )

30.10.2012 | 9.20 – Un commando di 10 rapinatori ha dato vita questa mattina alle 5 e 30 ad un assalto ad un furgone portavalori sull’autostrada Brescia – Milano. Secondo le prime indiscrezioni, i banditi hanno usato alcune armi a scopo intimidatorio, sparando numerosi colpi di pistola, fortunatamente senza provocare alcun ferito.

Il bottino totale trasportato dal furgone ammonterebbe a circa due milioni di euro, anche se i banditi, nella fuga, si sono dovuti accontentare di 300-400 euro di refurtiva.
Secondo la dinamica dei fatti, il furgone si è dovuto accostare a causa della fitta nebbia ed è stato immediatamente circondato dai 3 malfattori che, con una sega circolare, hanno forzato il portellone del furgone. In seguito, sono stati inseguiti dalla Polizia, che però non è riuscita a bloccarli.
I banditi, secondo la testimonianza della guardia giurata che guidava il mezzo, apparterebbero alla comunità dei nomadi, anche se indagini più approfondite hanno portato all’ipotesi che si tratti della banda dei sardi, guidati dal latitante Arturo Cossu.

Giuseppe Errani, la guardia giurata alla guida del mezzo, che si trovava assieme a due colleghi, ha raccontato ai cronisti la sua brutta avventura. “Ho pensato di morire (..), hanno affiancato la macchina e hanno incominciato a sparare (..) e poi sono scappati”. Alfredo Rinaldis, segretario provinciale del sindacato nazionale delle guardie giurate, ha commentato: “Se ci portano via le armi, dobbiamo ricomprarcele a nostre spese. Inoltre, dal 2003 ad oggi ci sono stati 223 assalti con ben 40 morti.”

Elena Defranceschi

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore