8.4 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Crisi Wärtsilä, Cafagna nuovo AD. Accolti tra le proteste a Bagnoli rappresentanti aziendali

04.10.2022 – 11:55 – Il colosso finlandese Wärtsilä, azienda specializzata nella fabbricazione di sistemi di propulsione e generazione d’energia per uso marino con sede ad Helsinki e stabilimenti in diverse nazioni europee, ha deciso di sostituire il proprio Amministratore Delegato della sezione italiana. Andrea Bocchicchio, lascia quindi il posto a Michele Cafagna dopo un triennio. Un cambio al vertice che, secondo le prime indiscrezioni, nascerebbe dall’idea di porre in alto una figura nuova e propensa al dialogo con tutti. Il nuovo incarico è divenuto effettivo da subito. Wärtsilä ha spiegato che con questa decisione “intende rafforzare il leadership team italiano per compiere il prossimo passo verso il futuro”. Cafagna è in Wärtsilä da oltre 20 anni, con crescenti responsabilità; manterrà inoltre la carica di Vicepresidente del ‘Continuous Improvement’ (miglioramento continuo dei prodotti, dei servizi e dei processi di produzione). Nel frattempo, in mattinata, davanti all’ingresso dello stabilimento ex grandi motori di Bagnoli della Rosandra, in Provincia di Trieste, è stato organizzato dalle maestranze un presidio di protesta contro la campagna di rivoluzione dell’impianto produttivo ed i conseguenti esuberi e per accogliere l’arrivo in città di alcuni rappresentanti el colosso finlandese. Inoltre, sono state proclamate dall’RSU dei lavoratori, due ore di sciopero dalle ore 08:00 alle ore 10:00, nell’ambito del pacchetto di 8 ore indetto dal Coordinamento nazionale Fim, Fiom e Uilm. Al presidio hanno preso parte numerosi lavoratori e rappresentanti delle segreterie sindacali provinciali.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore