16.8 C
Trieste
sabato, 13 Agosto 2022

Prosciuttificio ex Principe, non tutto è perduto

15.06.2022 – 10.10 – La regione dovrà impegnarsi ancora una volta per scongiurare la chiusura dello storico prosciuttificio ex Principe di Trieste. Ma questa volta c’è ottimismo: gli assessori regionali al lavoro e alle attività produttive, Rosolen e Bini, hanno incontrato ieri in videocollegamento i sindacati, l’azienda e l’amministrazione regionale al fine di valutare la situazione. La scorsa settimana i sindacati avevano posto l’attenzione sulla situazione critica dello stabilimento di San Dorligo; la decisione di chiudere era stata “improvvisa”, con un progetto di rivalutazione e sviluppo del sito giuliano definito dalla direzione aziendale “non più attuabile”.
Dopo la richiesta di chiarimenti avanzata dai rappresentanti dei lavoratori, l’azienda si è dichiarata disponibile a valutare percorsi industriali accompagnati dall’utilizzo di ammortizzatori sociali conservativi che favoriscano il reperimento di una soluzione in grado di consentire la salvaguardia produttiva e occupazionale dello stabilimento di San Dorligo della Valle. Dopo il vertice la regione assicura che “metterà in campo tutti gli strumenti e le competenze in suo possesso sia sotto il profilo aziendale che del lavoro per scongiurare la chiusura dello stabilimento, al fine di dare più tempo alle parti per trovare nuovi possibili acquirenti dell’attività produttiva”. 

Nei prossimi giorni verranno coinvolti anche Confindustria Udine e Alto Adriatico, nonché i consorzi del territorio per acquisire manifestazioni di interesse sul sito. Si tratta dell’unica soluzione praticabile in questo momento assicurano gli assessori: “Sul fronte del lavoro – fa sapere Rosolen – accompagneremo le verifiche con i competenti uffici nazionali sul miglior percorso conservativo di sostegno al reddito che favorisca la continuità del sito giuliano”.
“Non appena la Regione avrà sentito Confidustria e Consorzio del prosciutto – ha concluso Bini – riconvocheremo in tempi assai brevi il tavolo per illustrare gli elementi di novità emersi nel corso del confronto”.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore