24.7 C
Trieste
martedì, 5 Luglio 2022

Cuori teneri e motori rombanti, i bikers in visita al Burlo

18.06.2022 – 08.40 – La forza di un motore rombante e il cuore tenero dei bikers hanno sorpreso i bambini del reparto di oncoematologia del Burlo Garofolo: una quindicina di sfavillanti moto custom sono riuscite a sorprendere e a strappare un sorriso ai piccoli pazienti per la gioia di tutti, anche del direttore di reparto, il dottor Marco Rabusin. Si tratta di un’iniziativa dell’associazione “Vanessa – Un ponte per la vita e per la solidarietà” Aps presieduta dal cavalier Antonio Guido che l’ha creata, insieme alla moglie, in ricordo della figlia scomparsa nel 2003 a soli vent’anni a causa della leucemia.

“Sono molto grato al Burlo per l’interesse dimostrato – ha affermato il cavalier Guido incontrando il direttore amministrativo, Serena Sincovich in rappresentanza dell’Irccs – e per averci permesso di portare un sorriso ai bimbi ricoverati nei vostri reparti. L’associazione che presiedo è dedicata a mia figlia che ha sempre affrontato con forza la sua malattia e senza mai perdere la sua voglia, il suo bisogno di aiutare gli altri, in particolare i bambini. Per questo motivo l’associazione “Vanessa” si attiva nell’organizzare diverse manifestazioni e aiuta con la sua sezione solidarietà tutto ciò che riguarda famiglie bisognose, case famiglia e case protette. Con la sezione Vita invece ogni anno si organizzano eventi per progetti destinati alla pediatria e finalizzati ad acquistare macchinari medici, ma anche eventi come questo tesi a portare un sorriso ai bimbi, a far vivere loro piccoli momenti di curiosità e divertimento”.

La visita al Burlo fa parte della staffetta motociclistica Monfalcone/Gallipoli, città che sono gemellate.  Dopo il passaggio al Burlo i bikers si sono diretti verso piazza della Repubblica per i saluti dell’autorità e la benedizione dei caschi. Successivamente sono ripartiti per il viaggio che li porterà il 19 in visita al reparto onco-ematologico Santo Spirito di Pescara e il 20 presso il centro delVito Fazzi a Lecce. Alla staffetta prendono parte oltre ai bikers soci  dell’associazione Vanessa, quelli del gruppo Punishers Law Enforcement Motorcycle Club Italy nel quale la maggior parte dei componenti sono appartenenti alle Forze di Polizia e Forze Armate in servizio e in quiescenza, nonché il Moto Club Polizia di Stato.

b.b

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore