22.6 C
Trieste
sabato, 2 Luglio 2022

Pallanuoto, ko a Savona per Trieste, per i giuliani sarà Euro Cup

25.05.2022 – Finisce con la sconfitta di Savona la rincorsa al terzo posto e all’accesso in Champions League della Pallanuoto Trieste. I giuliani, dopo aver perso gara1, cedono infatti anche in gara2, in cui vengono battuti 12-8 dai liguri, che chiudono così la serie sul 2-0 e staccano il biglietto per la massima manifestazione continentale 2022/2023. Gli uomini di Bettini devono invece “accontentarsi” dell’Euro Cup: un traguardo comunque molto positivo, che li vedrà competere in Europa per la prima volta nella loro storia. Una stagione, quella appena conclusasi, che può a buon diritto considerarsi molto positiva, visto che gli alabardati hanno stazionato per tutto l’anno nelle parti altissime della classifica (appena dietro alle due “giganti” della pallanuoto italiana, Pro Recco e Brescia, quest’ultima sconfitta due volte nel corso della stagione da Petronio e compagni) e si sono imposte come una vera e propria big. E poco importa se la stagione si è chiusa con due sconfitte (quattro, considerando gara2, persa ai rigori, e gara3 contro i campioni d’Italia in carica): quanto è stato fatto quest’anno costituisce una grandissima base di partenza per crescere ancora nel futuro. Già da domani.

“Abbiamo dato tutto – analizza l’allenatore Daniele Bettini a fine match – non è bastato. Il Savona ha ampiamente meritato per quanto dimostrato nell’arco dell’intero campionato. Noi però siamo comunque contentissimi di essere arrivati fino a qui.”. Gli fa eco il direttore sportivo del sodalizio triestino, Andrea Brazzatti, che non nasconde una certa impazienza per la prossima stagione: “Complimenti al Savona e complimenti alla mia squadra.” commenta il ds della Pallanuoto Trieste. “Sono orgoglioso di quanto abbiamo fatto e forse queste due sconfitte non rendono giustizia ad una stagione davvero strepitosa. Ci siamo conquistati sul campo la qualificazione in Euro Cup e non vediamo l’ora di disputarla.”.

SAVONA-TRIESTE 12-8: LA CRONACA
I padroni di casa vanno subito avanti, sospinti dall enfant prodige savonese Iocchi Gratta e da Fondelli, che portano il Savona sul 2-0. Bini accorcia, ma è lo stesso talento ligure a siglare il 3-1 prima che Buljiubasic, allo scadere, concluda con il gol del 3-2 una superiorità a favore. Decisamente più cinici in fase offensiva, nel secondo periodo, i padroni di casa, che colpiscono ripetutamente una Trieste tramortita: Rizzo, Campopiano, Molina, Iocchi Gratta e Caldieri aumentano a dismisura il vantaggio dei padroni di casa, che possono così andare al riposo su un confortante 8-3.
Meglio i giuliani nel terzo tempo, quando la squadra di Bettini prova a rimettersi in carreggiata e accorciare con Bego e Podgornik e, dopo un nuovo tentativo di allungo di Campopiano, con Inaba, che su rigore chiude il terzo periodo sul 9-6. Da qui in poi, se il punteggio lascerebbe qualche speranza agli ospiti, sono le energie in vasca che fanno la differenza. L’ago della bilancia pende decisamente dalla parte del Savona, che con Rocchi, Vuskovic e Campopiano chiude definitivamente i giochi. Per rendere meno pesante il passivo, il Trieste trova la rete con Bini e Podgornik, che fissano il punteggio sul 12-8 finale.

SAVONA-TRIESTE 12-8: IL TABELLINO
Savona-Trieste:
12-8 (3-2; 5-1; 1-3; 3-2).
Savona:
Massaro, Rocchi 1, Patchaliev, Vuskovic 1, Molina 1, Rizzo 1, Caldieri 1, Bruni,
Campopiano 3, Fondelli 1, Iocchi Gratta 3, Maricone, Da Rold. Allenatore: Angelini.
Trieste:
Oliva, Podgornik 2, Petronio, Buljubasic 1, Vrlic, Jankovic, Bego 2,
Mezzarobba, Razzi, Inaba 1, Bini 2, Mladossich, Seppi. Allenatore: Bettini.
Arbitri:
Carmignani e Petronilli.
Note:
uscito per limite di falli Maricone (S) nel quarto periodo; superiorità numeriche Rn Savona 5/9 + 2 rigori, Pallanuoto Trieste 6/13 + 1 rigore.
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore