24.9 C
Trieste
giovedì, 26 Maggio 2022

La green influencer Federica Gasbarro inaugura “Rose Libri Musica Vino”

04.05.2022 – 13.00 – “Dobbiamo pretendere un cambiamento di sistema e provare ad essere noi stessi il cambiamento”: così Federica Gasbarro, nota come ‘la Greta Thunberg italiana’, intervenendo al concerto del Primo Maggio a Roma, dove ha ribadito che i giovani sono il presente, non il futuro, e ci salveremo solo tutti insieme. Green influencer con un profilo di oltre 20 mila follower, attivista della prima ora del movimento Fridays for Future, di cui per un anno è stata portavoce a Roma, unica italiana scelta dalle Nazioni Unite al primo raduno di giovani leader al Palazzo di Vetro e all’Assemblea Generale durante il vertice per il Clima 2019, nel settembre del 2021 è stata una dei due italiani delegati a Youth4Climate, evento ufficiale dei giovani e parte integrante del negoziato sul Clima COP26. Dal palco di San Giovanni a Roma a quello del roseto di San Giovanni a Trieste per presentare il suo ultimo libro “Amici della Terra” (Electa Junior) e ribadire che salvare il Pianeta è ancora possibile e per farlo si può partire anche dalle piccole cose, dai gesti quotidiani che tutti possiamo fare.

Venerdì 6 maggio alle 18 Federica Gasbarro inaugurerà l’XI edizione della rassegna “Rose Libri Musica Vino”, conversando con Giovanni Carrosio, docente di Sociologia dell’ambiente e del territorio presso il nostro ateneo; a introdurli e moderarli ci sarà la giornalista Emily Menguzzato.
E di responsabilità personale e collettiva nel contrastare la crisi climatica si parlerà anche alle 17 con Cecilia Monari, responsabile Operations and Foresty di zeroCO2, una realtà italiana che sviluppa progetti di riforestazione ad alto impatto sociale e che proprio di recente è stata protagonista con Lega Serie A e AWorld dell’iniziativa a supporto della campagna globale contro il cambiamento climatico “Facciamo gol per il Pianeta! Scarica AWorld, agisci e pianta un albero”: con Monari di sostenibilità e della possibilità di avere un ruolo attivo attraverso le piccole scelte di ogni giorno dialogherà il giornalista Ludovico Armenio in un incontro dal titolo “Ossigeno per il futuro”.

Un tempo, il futuro, quello che deve ancora venire e che non può essere dato per scontato, che sarà al centro della lezione universitaria delle ore 9 con Alessandro Massi Pavan, docente di Elettrotecnica e coordinatore del Centro Interdipartimentale Giacomo Ciamician dell’Università di Trieste, ma anche della conversazione col vignaiolo Giovanni Scaglione, che ha scelto di coltivare l’uva in un’oasi del WWF per tutelare paesaggio e radici e lo racconterà alle 19 a Simonetta Lorigliola, giornalista e autrice, curatrice della sezione che la rassegna dedica al vino. Vino che potrà essere degustato in roseto ascoltando il concerto rap di Raffaele Verdiani in arte Nagana, cui farà seguito una performance di Theo La Vecia Verdiani: entrambi gli artisti hanno sempre fatto della “strada” non solo un posto di durezza e disincanto, ma anche un luogo dove poter creare connessioni spontanee e informali capaci di generare bellezza.

Per conoscere meglio il Parco culturale di San Giovanni e la sua storia sono previste: alle 10.45 di tipo botanico-naturalistico con Silvia Castro, mirmecologa e biologa; alle 15.30 di tipo storico-psichiatrico con lo psichiatra Mario Novello.
Bambini e bambine da 0 a 6 anni saranno i benvenuti all’attività proposta dal MiniMu e intitolata “Sassi”, in programma alle 16.30 (per informazioni chiamare il numero +39 333 2611573); pranzi, cene e merende saranno assicurati dal Bar Il Posto delle Fragole previa prenotazione allo 040 578777; le pubblicazioni promosse saranno disponibili al banco libri gestito dalla libreria indipendente Minerva.

[c.c]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore