26.3 C
Trieste
domenica, 7 Agosto 2022

8 Maggio, storia della “Festa della Mamma”, dall’antichità ad oggi

06.05.2022 – 11:30 – Oggi è Domenica 8 maggio 2022 e, come ogni anno in questa data, in Italia si celebra la Festa della Mamma; una giornata di carattere feriale ormai diffusa in diverse nazioni del mondo ma che nel nostro paese è piuttosto sentita. Le origini della Festa della Mamma sono antichissime e vanno ritrovante nelle popolazioni del mondo antico; più precisamente tra i greci ed i romani. Nella società ellenica, infatti, in primavera si celebrava Rèa, madre di tutti gli dei; mentre in quella italica, ad aprile, andavano in scena le Megalesia, festività in onore della dea Cibele, madre della natura, degli animali e dei luoghi selvatici dal potere costruttrice e distruttrice del creato. Durante il Medioevo e poi nel periodo rinascimentale, queste tradizioni sono andate perse, anche per la sempre maggiore diffusione del Cristianesimo e l’abbandono delle tradizioni pagane. Nel corso di questi secoli, infatti, le celebrazioni dedicate alla mamme erano quelle legate alla maternità della Madonna. La festa di Maria veniva considerata la festa di tutte le mamme, ma in realtà vennero pian piano a scompare le celebrazioni dedicato specificatamente e queste ultime. Ad ogni modo, l’attuale celebrazione della Festa della Mamma nella società moderna, ha origini molto più recenti e vanno ritrovate negli Stati Uniti d’America quando, nel 1870 iniziarono a sorgere i primi movimenti che rivendicano i diritti per le donne in ambito sociale e lavorativo. Fu così che la poetessa ed attivista Julia Ward Howe lancià l’idea di istituire la festa del “Mother’s Day for Peace” (la giornata della madre per la pace), un appuntamento da celebrare ogni 2 giugno, con lo scopo di unire tutte le donne del mondo in nome della pace. L’iniziativa non riscosse particolare successo, almeno fino al 1908 quando una giovane di nome Anna Jarvis organizzò di fatto il primo “Mother’s Day” della storia in onore di sua madre, la pacifista e attivista Ann Reeves Jarvis, morta tre anni prima, la quale era stata amica e compagna di lotta della Howe. Di anno in anno l’evento acquistò popolarità in modo rapido, tanto che nel 1914 l’allora presidente degli Stati Uniti d’America Woodrow Wilson ufficializzò la festa con una delibera del Congresso, decretando che venisse celebrata annualmente la seconda domenica di maggio.

Nel nostro Paese tale ricorrenza arrivò solo nel 1933, quando, nel pieno del periodo fascista, in data 24 dicembre, è stata istituita la “Giornata della Madre e del Fanciullo”, per celebrare la propaganda natalista del regime. Nel dopoguerra, seppur con meno carattere, la Festa della Mamma continuerà ad essere celebrata e, in alcuni casi, riceverà nuova enfasi sia dalla politica che dalla religione cristiano cattolica. Nel 1956, infatti, il senatore Raul Zaccari promosse la giornata della madre assieme all’Associazione dei Fiorai Liguri trasformando la Festa della Mamma in una festività commerciale. Nel 1957, poi, il Parroco di Assisi, Don Otello Migliosi, promosse in maniera indipendente una seconda festa della mamma, mosso da motivazioni di natura affettiva e spirituale. Fu così che istituire una giornata nella quale celebrare le madri divenne oggetto di dibattito al Parlamento dove si delibrò di calendarizzarla definitivamente in data 8 maggio.

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore