26.3 C
Trieste
domenica, 7 Agosto 2022

Via mare, in treno o in bus: dal Fvg oltre confine senza spostare l’auto

27.04.2022 – 10.02 – Dal Friuli Venezia Giulia alla Slovenia, ma anche Austria e Croazia senza spostare la macchina, all’insegna della sostenibilità: la Regione ha deciso di investire 6 milioni di euro per il 2022 a sostegno del sistema integrato di servizi pubblici internazionali di trasporto. Collegamenti ferroviari, stradali e marittimi – alcuni nuovi altri già attivi.
Per quanto riguarda i servizi via treno vengono confermati il Micotra (Udine-Villach) – che nel fine settimana può essere utilizzato anche con partenza o arrivo da Trieste – e il collegamento fra Trieste, Lubiana, Maribor, Graz con arrivo finale a Vienna, sul tracciato antico della k.u.k. privilegierte Südbahn. Viene infine rilanciato la prossima estate il collegamento tra Udine, Trieste e Lubiana con due treni giornalieri (uno da Udine con passaggio per Trieste e uno da Trieste); al momento è previsto un cambio a Villa Opicina. Sia per quest’ultimo, così come per il Micotra, è previsto anche il trasporto di biciclette.
Per quanto riguarda invece i collegamenti via bus, viene confermato anche quest’anno il servizio sperimentale (gratuito) di bicibus da Trieste a Parenzo con due fermate intermedie a Rabuiese e a Plovania. Il servizio è attivo dal 23 aprile al 10 luglio e dal 20 agosto al 31 ottobre.
Infine, sul fronte dei collegamenti via mare, la principale novità riguarda il ritorno del servizio nave da Trieste (partenza Molo IV) verso Pirano, Parenzo, Rovigno e Lussinpiccolo, curato da Liberty Lines, attivo dal 28 maggio al 25 settembre con diversi orari e molteplici offerte pensate per le famiglie.
n.p
spot_img
Avatar
Nicole Petruccihttps://www.triesteallnews.it
Giornalista iscritta all'Ordine del Friuli Venezia Giulia. Direttrice responsabile

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore