15.9 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Taxi, a fine estate l’adeguamento delle tariffe

29.04.2022 – 15.36 – Un dovuto adeguamento delle tariffe, rimandato da tanto, troppo tempo. La commissione consultiva dei taxi si è riunita qualche settimana fa per discutere la proposta di adeguamento alla presenza del vicesindaco, Serena Tonel, il presidente di Radio Taxi e rappresentante per la Confartigianato di Trieste, Antonio Chersi, rappresentati della Trieste Trasporti, della Polizia Locale e i dirigenti degli uffici del Comune, che si occuperanno dei conteggi.
“Abbiamo rilevato che a tutti gli effetti ci fosse necessità di un adeguamento – spiega Serena Tonel – sia perché non veniva fatto da tempo, sia a causa dell’aumento dei prezzi del carburante e per gli strascichi del Covid, che ha messo i tassisti in seria difficoltà”. 

Ma non solo. “Da ben 15 anni non viene aggiornata la tariffa minima – racconta Chersi – invece è dal 2018 che non si parla di adeguamenti. Avremmo già dovuto parlarne durante la pandemia, ma ci siamo guardati negli occhi e non ce la siamo sentita”. La proposta della commissione consultiva è stata inoltrata già la scorsa settimana e, voci di corridoio, sostengono che entro la fine dell’estate potrebbe essere approvata. 

L’attuale tariffa minima è di sei euro. Per le corse fuori città e percorsi lunghi lo scatto al chilometro e di un euro e cinquanta; per quelle cittadine, invece, è di un euro e trenta. L’adeguamento modificherebbe le tariffe di pochi centesimi. “Il potere d’acquisto ormai non è più lo stesso – continua Chersi – La proposta è stata presentata e adesso stiamo aspettando che vada in commissione, poi verrà votata e, se sarà il caso, approvata”. E conclude: “La nostra è comunque a tutti gli effetti una proposta, sarà poi il Comune a decidere, in modo che la modifica non impatti troppo sulla cittadinanza”. 

mb.r

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore