13.6 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Rugby, Venjulia raggiunto all’ultima azione a Mestre

14.03.2022 – 12.10 – Trasferta dal retrogusto amaro per il Venjulia Rugby Trieste domenica in quel di Mestre. Giuliani raggiunti a tempo scaduto dopo una partita in controllo.
Doveva essere una trasferta tosta e lo è stata. Il Venjulia Trieste era impegnato ieri a Favaro Veneto conto i padroni di casa del San Marco Venezia Mestre, compagine già affrontata qualche mese fa all’Ervatti e che nell’occasione aveva creato più di qualche grattacapo ai ragazzi di Lombardo, usciti comunque vincitori.
Ieri gli alabardati si sono presentati a Mestre pronti ad affrontare quella che si preannunciava, fino ad ora, la sfida più dura della stagione, e l’approccio è stato dei migliori: in un clima secco e assolato il Venjulia è partito forte, mettendo subito i padroni di casa sotto pressione e trovando una prima meta con il centro Cocco. I giuliani pagano però l’indisciplina, con il Mestre che realizza due calci di punizione portandosi avanti nel punteggio per 6-5, prima che una buona azione corale degli ospiti veda Bencich schiacciare in meta per il 6-12. Il Venjulia continua a soffrire a livello disciplinare e si dimostra meno preciso del solito nel gioco al piede: un’altra punizione del Mestre vede il primo tempo chiudersi sul 9-12.
Il secondo tempo comincia come meglio non potrebbe per i giuliani: nonostante un giallo comminato a Bregant, una bella azione dei trequarti triestini manda Paris a segnare in bandierina. Ancora una volta purtroppo la trasformazione non è precisa e il punteggio si attesta sul 9-17. Sembra il momento giusto per chiudere la partita, ma i padroni di casa reagiscono d’orgoglio, segnano una meta di mischia e accorciano le distanze sul 16-17.
La partita si fa più nervosa: arrivano altri gialli, un rosso per parte, e c’è tempo per altri due piazzati del Venjulia che allunga sul 16-23. Gli ultimi 5 minuti si trasformano in un assedio, fisico e nervoso, all’area di meta giuliana: nonostante una strenua difesa che sembra poter resistere, all’83’ il Mestre trova il varco giusto: la trasformazione è vincente e al fischio finale il punteggio è di 23-23.
Questi i commenti del coach Lombardo e del capitano Lisetto a fine partita:
Lombardo: “Abbiamo giocato sicuramente una buona partita, siamo stati in controllo per parecchio tempo dal punto di vista tecnico costruendo belle mete. Dopo una rissa in campo purtroppo abbiamo perso il controllo quando sarebbe bastato tenere il punteggio. Un pareggio che tutto sommato ci sta stretto.”
Lisetto: “Sapevamo che non sarebbe stata facile, ma usciamo comunque un po’ rammaricati perché il sentimento è che un po’ avremmo meritato di ottenere la vittoria. Abbiamo dominato gran parte della partita nelle rimesse laterali ma purtroppo la disciplina ci è costata cara, sapevamo che questo è uno dei nostri punti deboli. Abbiamo preso una meta all’ultima azione proprio dopo un cartellino rosso. L’importante comunque è aver mosso la classifica, due punti raccolti anche oggi e adesso testa a domenica prossima per la partita contro il Rugby Casale.”

San Marco Venezia Mestre – Venjulia Rugby Trieste 23-23 (2-3)

Formazione Venjulia: 15 Bencich, 14 Bravin, 13 Cocco, 12 Paris, 11 Iachelini, 10 Atena, 9 Lisetto (C), 8 Lapel, 7 Ciusa, 6 Salles, 5 Fracassi, 4 Bregant, 3 Capaccioli, 2 Esposito, 1 Feltrin.
A disposizione: 16 Livotti, 17 Poropat, 18 Miccoli, 19 Rossi, 20 Pedol, 21 Taucer, 22 Tommasini.

Mete: Cocco, Bencich, Paris. Trasformazioni: Atena (1/3) Piazzati: Atena (2/3), Paris (0/1).

di Michelangelo Atena

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore