23.4 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Dusy Marcolin confermata alla presidenza della Crpo

09.03.2022 – 17.00 | Dusy Marcolin è stata confermata alla guida della Commissione regionale Pari opportunità (Crpo Fvg) grazie al voto quasi plebiscitario dell’assemblea plenaria (11 consensi su 12 presenti). La vicepresidenza è stata affidata all’uscente Rosi Toffano, dell’associazione Zero su tre, e a Donatella Bianchettin della Confartigianato, che prende il posto di Raffaella Palmisciano (Cisal) a cui sono andati i ringraziamenti di Marcolin per il lavoro svolto nell’ultimo triennio e per il contributo che vorrà continuare a fornire. “Bianchettin è la più giovane del gruppo – ha commentato la presidente dopo la rielezione – e certamente saprà dare nuovi  impulsi al lavoro dell’ufficio di presidenza”. La scelta viene salutata “con orgoglio” anche dal presidente di Confartigianato Pordenone, Silvano Pascolo: “L’artigianato è da sempre un settore capace di offrire opportunità alle persone che possiedono abilità, capacità e conoscenza, un percorso che richiede impegno, volontà, guida e osservazione. Compiti propri della Commissione pari opportunità, che svolge da tempo un ottimo lavoro e all’interno della quale Bianchettin saprà portare il punto di vista delle donne artigiane”.

Nell’occasione, l’assemblea ha approvato all’unanimità la relazione sull’attività svolta nel  2021. Un anno ancora segnato dalla pandemia ma non per questo meno intenso, grazie ai numerosi webinar organizzati su importanti tematiche, dal contrasto alla violenza sulle donne alla tutela dei diritti nel periodo di maternità e paternità, dalla salute di genere alle regole dell’assistenza familiare, fino agli incontri dedicati a donne significative del territorio. Ottimo il riscontro in termini di adesioni, con una media di 120 persone che hanno seguito on line le varie iniziative. La Crpo ha lavorato anche per diffondere la cultura del rispetto, e vasto apprezzamento ha ricevuto in quest’ambito il videoclip “Sportivi per la scuola”, realizzato in  collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, che ha messo in gioco – è proprio il caso di dirlo – numerosi sportivi praticanti noti al grande pubblico. C’è poi molto interesse per i  risultati dello studio avviato dalla Crpo sull’impatto della pandemia su salute, stili di vita e benessere dei residenti in Friuli Venezia Giulia: l’analisi verrà resa nota nel corso di quest’anno.

L’assessore regionale alle Pari opportunità, Alessia Rosolen, in un lungo messaggio inviato all’assemblea e letto dalla presidente Marcolin, ha voluto ringraziare la Commissione per “la chiara azione politica che ha permesso a tutti noi di apprezzare le potenzialità di un soggetto autonomo, capace di inserirsi nel dibattito sociale”. “La Crpo – ha scritto ancora Rosolen –  non è un recinto di confronto con un assessorato o una direzione specifica, ma deve essere la voce dei cittadini a disposizione del legislatore, in grado di spingere la società ad affrontare nuove visioni, nuovi spazi di azione, urgenze dimenticate. Sollecitando la politica ad affrontare temi nuovi anche con un linguaggio diverso da quello che nel 1990 ne ha contraddistinto la nascita”. L’assessore ha apprezzato in particolare “l’utilissima mappatura che ha evidenziato l’esistenza di una rete forte e capillare di persone e luoghi qualificati, capaci di rendere  concrete le politiche di pari opportunità su tutto il territorio. A queste persone – è l’auspicio di Rosolen – bisogna dare voce, ruolo e opportunità di incidere in ambito politico, sociale e  culturale”.
[c.s.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore