19.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

“Un virus classista”: proseguono gli incontri di Testi/Pretesti

20.01.2022 – 11.40 – Anche con il nuovo anno proseguono gli appuntamenti dedicati al confronto sulla tematica della salute mentale promossi dal progetto Testi/Pretesti: oggi, giovedì 20 gennaio, alle 18, l’autore di “Un virus classista. Pandemia, disuguaglianze e istituzioni”, Benedetto Saraceno, snocciolerà diverse tematiche legate alla salute mentale partendo dal suo libro, che sarà al centro dell’appuntamento mensile con la lettura promosso dalla Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo Franco Basaglia.

Si tratta di una raccolta di sei saggi in cui lo psichiatra indaga la situazione sociale, politica e sanitaria nazionale e internazionale per stimolare produttive riflessioni per il futuro.
Come possono le comunità locali riappropriarsi del diritto alla salute? Come superare il modello residenziale? Come ridare valore a parole quali cura e prossimità e promuovere una presa in carico globale della persona?

L’autore affronterà questi quesiti nel corso dell’incontro insieme a Nerina Dirindin, Alessandra Oretti e Franco Rotelli, stimolato dalle sollecitazioni di Agnese Baini, esperta di comunicazione.
“Testi/Pretesti” è un progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, che desidera promuovere momenti di confronto sulle buone pratiche nella salute mentale, sulle politiche attive di tutela del benessere generale dei cittadini e sulle criticità a cui oggi ci si trova di fronte, con una nuova consapevolezza portata dalla pandemia sulla centralità della salute mentale.

[Benedetto Saraceno è uno psichiatra, già collaboratore di Franco Basaglia e attualmente segretario del Lisbon Institute of Global Mental Health, che ha diretto il Laboratorio di Epidemiologia e Psichiatria Sociale dell’Istituto Mario Negri di Milano e dal 1999 al 2010 è stato direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Abuso di Sostanze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità a Ginevra: come i suoi interlocutori — due psichiatri (Oretti e Rotelli, che ha scritto la postfazione) e un’accademica, già direttrice generale del Ministero della Sanità e assessora alla Sanità della Regione Sardegna (Dirindin) — si occupa di salute pubblica lavorando sul campo]

[c.c]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore