Caso Trajkovic, il tribunale convalida il fermo per Alì Kashim

13.01.2022 – 10:00 – Il Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Trieste, nel tardo pomeriggio di ieri, ha convalidato il fermo di Alì Kashim, il ventunenne fermato dai militari dell’Arma dei Carabinieri in seguito all’accusa di omicidio volontario premeditato per la morte del 17enne di origine serba Robert Trajkovic, il cui cadavere era stato ritrovato nella tromba delle scale di uno stabile di Via Rittmayer 13. Lo scorso martedì 11 gennaio, il ragazzo di origini libico-marocchine era stato sentito da GIP e in questa occasione si è avvalso della facoltà di non rispondere. Restano ancora da chiarire le reali causa alla base dell’efferato gesto, perpetrato secondo l’ipotesi più accreditata per motivi di gelosia, e se nella dinamica dell’omicidio possano essere coinvolte altre persone.