Edilizia, FI, PD e M5S concordi: “Salviamo il Superbonus”

02.12.2021 – 19.00 | Il Senato sta in queste ore discutendo la manovra di bilancio e, da parte dei diversi schieramenti politici, una delle misure su cui sembra esserci più unità di intenti è il Superbonus, su cui sembrano poter incombere dei criteri più restrittivi. Da diverse campane arriva invece la richiesta opposta: salvare il Superbonus e, se possibile, ampliarne le maglie.
“Se non si interverrà in sede parlamentare – ha spiegato il senatore di Forza Italia Franco dal Mas – dal Superbonus sarà esclusa la grande maggioranza dei condomini che, senza interventi trainati, non riuscirà a raggiungere il miglioramento di 2 classi energetiche”. Serve quindi un cambio di rotta da parte dell’Esecutivo: “Il governo deve fare la propria, dando subito un segnale chiaro a committenti e operatori del settore” aggiunge il senatore azzurro.
“Il Governo tenga conto delle profonde diversità territoriali” affermano i consiglieri regionali del Partito Democratico, Mariagrazia Santoro e Franco Iacop, che hanno sottolineato come, se si continuasse su questa via, gran parte delle case unifamiliari del Friuli Venezia Giulia che necessitano di riqualificazione rimarrebbero tagliate fuori dal bonus. “L’auspicio, anche come rappresentanti del territorio del Fvg, – concludono quindi Santoro e Iacop – è che si tenga in dovuta considerazione l’impatto di questa norma sul nostro patrimonio edilizio”.
Da parte del deputato Luca Sut, del MoVimento 5 Stelle, è arrivato il pieno supporto al Superbonus, che a suo dire merita “il massimo sostegno governativo” e per il quale i pentastellati sono al lavoro affinché “si arrivi al superamento del tetto Isee per le unifamiliari, al reinserimento dei lavori trainati nell’ambito degli interventi condominiali e ad altre modifiche che scongiurino il blocco di una misura cardine per la ripresa economica e occupazionale del Paese”. Sut conclude quindi affermando, a nome dell’intero MoVimento: ” “Siamo pronti come sempre a batterci in difesa di una misura che sosteniamo con fermezza”.
E.R.