Triestina, Bucchi sulla sfida con il Renate: “Partita perfetta per misurarci, possibile cambio modulo”

23.10.2021 – Appuntamento importante, quello che vedrà impegnata domani (domenica 24 ottobre) alle 17,30 la Triestina, che giocherà al “Città di Meda” la difficile trasferta in casa del Renate. Gli alabardati sono reduci da due vittorie di fila e nell’ultimo mese sono stati tra i migliori del girone per rendimento. Altrettanto vale però anche per il sorprendente Renate, terzo in classifica insieme alla FeralpiSalò.

“Ci attende un test probante – ha esordito presentando la partita l’allenatore alabardato, Cristian Bucchi – troveremo di fronte una squadra che si conosce a memoria, che gioca da anni con lo stesso gruppo. Non mi sorprende quindi che siano in alto in classifica.”. La gara sarà difficile, come ammesso dallo stesso Bucchi, ma la Triestina non si tira di certo indietro e non vuole scusanti: “Stiamo crescendo, quindi mi aspetto di vedere continui passi avanti” ha dichiarato il tecnico, che ha poi definito la sfida al Renate “perfetta per misurarci, capire quanto siamo migliorati.”.

Il problema per l’alabarda, come ormai da inizio stagione, è quello degli infortuni, vera e propria piaga per Bucchi, che mai ha potuto sfruttare la grande profondità della rosa messagli a disposizione e che domani avrà problemi in particolare in difesa. “Mancheranno Volta, Capela e Lopez che è squalificato” constata il tecnico, che preannuncia anche un possibile cambiamento tattico, che verrà però deciso eventualmente soltanto in extremis: “Abbiamo preparato situazioni diverse, tra queste anche quella di cambiare sistema, valuteremo a ridosso del calcio d’inizio.”.
E.R.