“Trieste Antiqua”: si scommette sull’oggettistica per l’edizione 2021

27.10.2021 – 10.29 – Dopo due edizioni saltate – tra il 2019 e il 2020, dapprima per motivi organizzativi, poi per il blocco dell’emergenza Covid – ritorna “Trieste Antiqua“: 30 espositori, circa 100mila euro di budget, tra i 5/6mila visitatori in arrivo. La 37edizione della fiera antiquaria conferma l’offerta di qualità, incastonata nel cuore di Trieste, all’interno del salone degli Incanti dell’ex Pescheria Centrale.
Gli espositori proveranno, per la maggior parte, dal Nord Est: sono previsti, accanto alle presenze classicamente triestine, veneti e lombardi; ma non mancheranno napoletani e (forse) qualche rivenditore dall’Austria e dalla Slovenia. Gli antiquari, dopo un periodo di attività incentrato esclusivamente sull’e-commerce, appaiono moderatamente ottimisti: si ritiene che molti cittadini vorranno comperare qualche oggetto, dopo un prolungato periodo di chiusura delle attività e assenza di fiere “dal vivo”.
La fiera è stata organizzata da “Aries“, società in house della Camera di Commercio; tra i finanziatori figura la Regione Friuli Venezia Giulia e FriulAdria.
La manifestazione si terrà da sabato 30 ottobre, fino al 7 novembre; obbligatorio, va da sé il Green Pass per l’ingresso e la fruizione della fiera.

[z.s.]