Pallanuoto, Trieste avanza in Coppa Italia

20.09.2021 – Termina con un pareggio e una vittoria il primo turno di Coppa Italia della Pallanuoto Trieste, che accede così alla final eight in programma a marzo. Come prevedibile, l’ostacolo vero è il Savona, contro cui comunque gli alabardati paiono poter vincere, visto che a pochi secondi dalla fine conducono di due reti. Ma a volte, si sa, l’imponderabile ci mette lo zampino e così, a fine partita, i liguri portano a casa un pareggio che li mette in sicurezza per la qualificazione. Nella seconda gara, invece, Trieste domina senza se e senza ma, conquistando la qualificazione alla fase finale. Testa ora al campionato, al via il prossimo 2 ottobre.

Savona-Trieste 12-12, cronaca e tabellino

Dopo il facile successo dei liguri nella prima gara contro la Waterpolo Milano (meneghini sconfitti 23-7), alla formazione di Angelini basta un pareggio per accedere alla final eight di marzo. I liguri partono con il piede sull’acceleratore, portandosi in più occasioni sul +2 (2-0 a inizio primo periodo, poi chiuso sul 3-2, e 4-2 in apertura di secondo parziale). La reazione di Trieste però c’è: gli alabardati riescono a ribaltarla, portandosi sul 4-5, prima del nuovo vantaggio savonese e del 6-6 trovato dagli alabardati a metà partita. Nel terzo periodo Trieste cerca la fuga, con le magie di Inaba e con un Mezzarobba ispirato, chiudendo avanti per 10-8. Sembra poter gestire il vantaggio nel finale, la squadra alabardata, che a 57″ dalla fine è avanti per 10-12; ma negli ultimi secondi accade l’imponderabile e le reti di Molina e Fondelli chiudono la gara sul 12-12, che qualifica i liguri al turno successivo.

Savona-Trieste: 12-12 (3-2; 3-4; 2-4; 4-2).
Savona: Massaro, Rocchi, Patchaliev 1, Vuskovic 2, Molina 1, Rizzo 2, Caldieri, Bruni, Campopiano 1, Fondelli 4, Iocchi Gratta 1, Maricone, Da Rold. Allenatore: Angelini.
Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio, Buljubasic 1, Vrlic, Jankovic, Bego 1, Mezzarobba 5, Razzi, Inaba 2, Bini 1, Mladossich 2, Seppi. Allenatore: Bettini.
Arbitri: Ferrari e Pinato.
Note: usciti per limite di falli Podgornik (T) nel secondo periodo, Rocchi (S) e Buljubasic (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Rn Savona 3/13 + 2 rigori, Pallanuoto Trieste 5/10 + 2 rigori.

Trieste-Milano 19-6, cronaca e tabellino.

Decisamente più semplice, per gli alabardati, la seconda gara contro Milano: già nel primo parziale Trieste è avanti, anche se i meneghini riescono comunque a non far dilatare troppo lo svantaggio, chiudendo il primo quarto sul 5-3. Nel secondo periodo, però, non c’è storia: Trieste dilaga e a metà partita la gara è già chiusa, con i padroni di casa che comandano per 12-3. I due periodi successivi servono soltanto ad arrotondare il punteggio, che a fine partita è di 19-6 per la formazione di Bettini.

Trieste – Milano: 19-6 (5-3; 7-0; 3-0; 4-3).
Trieste: Oliva, Podgornik 3, Petronio, Buljubasic 1, Vrlic 4, Rigoni, Bego 2, Mezzarobba 1, Razzi 4, Inaba 2, Bini 2, Mladossich, Seppi. Allenatore: Bettini
Milano: Cubranic, Filiberti, Ficalora, Tononi, Mattiello 2, Caravita 2, Scollo, Kasum, Busilacchi, Novara 1, Lanzoni 1, Mellina. Allenatore: Krekovic.
Arbitri: Pinato e Brasiliano.
Note: uscito per limite di falli Buljubasic (T) nel quarto periodo, espulso per proteste Bego (T) nel quarto periodo. Superiorità numeriche: Pallanuoto Trieste 6/11, Metanopoli 3/8 + 1 rigore.
E.R.