Pallamano, Trieste ricomincerà da Bolzano…una settimana dopo

29.07.2021 – È stata presentata la Serie A 2021/2022 di pallamano che vedrà la Pallamano Trieste ai nastri di partenza per cercare di migliorare i risultati ottenuti nella passata stagione, che si era conclusa con la salvezza conquistata matematicamente solo a poche giornate dal termine. Obbiettivo che la società presieduta da Alessandra Orlich ha perseguito, trovando i giusti innesti dal mercato in preparazione di un campionato che presenterà alcune novità rispetto ai precedenti.

Rispetto alla scorsa stagione, la Serie A 2021/2022 vedrà 13 squadre al via, e non 15, dal momento che soltanto una formazione (il Rubiera) è stata promossa dalla A2. Si giocheranno quindi, complessivamente, quattro partite in meno. Partite che verranno “compensate” dall’introduzione della post season: oltre al ritorno dei playoff per lo Scudetto (che si disputeranno tra le prime quattro in classifica), infatti, si disputeranno anche i playout, che coinvolgeranno le ultime quattro squadre, delle quali una soltanto otterrà la salvezza. In entrambi i casi, la post season vedrà le formazioni fronteggiarsi in semifinale e finale, con tutte le sfide decise al meglio delle tre partite.

La stagione si aprirà l’11 settembre, per concludersi con l’ultima giornata il 7 maggio.
Dato il numero dispari delle contendenti, ogni giornata vedrà una formazione rimanere a guardare le partite da casa, come d’altra parte è successo nella stagione passata. La prima a cui toccherà questa sorte sarà proprio la Pallamano Trieste, che esordirà quindi il 18 settembre, quando farà visita al Bozen. Poi, il 25 settembre, l’esordio al PalaChiarbola contro lo Junior Fasano.
E.R.