Ripartenza, al via audizioni della Sessione Europea

16.06.2021 – 15.00 | “Raccogliere dal territorio valutazioni e indicazioni per far sentire all’Europa la voce del Friuli Venezia Giulia”. E’ questo l’obiettivo delle audizioni dei portatori di interesse iniziate oggi all’auditorium Comelli di Udine, nell’ambito della sessione europea.

Lo ha detto Piero Mauro Zanin, presidente del Consiglio regionale, aprendo i lavori organizzati dal Tavolo per la terza ripartenza e dalla V Commissione consiliare. Lunedì sarà la volta dei rappresentanti istituzionali, tra i quali l’europarlamentare leghista Elena Lizzi che già oggi ha voluto partecipare ai lavori di Udine.

“Non sfugge a nessuno – ha osservato Zanin – la stretta connessione tra l’attività di programmazione europea 2021 e l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Terremo conto delle indicazioni che riceveremo oggi da enti e categorie nella risoluzione sulla programmazione europea che il Consiglio regionale approverà la prossima settimana”.

Diego Bernardis, presidente della V Commissione, ha ricordato e riassunto il documento elaborato dalla Commissione Europea, che si basa su sei tematiche cardine: Green deal, era digitale, economia al servizio delle persone, Europa più forte nel mondo, promozione dello stile di vita europeo e rafforzamento dei processi democratici.

Di “un importante momento di confronto e crescita” ha parlato l’assessore alle Finanze Barbara Zilli, portando i saluti del governatore Massimiliano Fedriga. “Dopo un anno e mezzo molto difficile si apre uno scenario di ripresa – ha detto Zilli – ed è fondamentale mettere in rete tutte le conoscenze e competenze per delineare il Fvg non di domani o dopodomani, ma dei prossimi 20-30 anni. E qui, al centro dell’Europa, abbiamo il diritto-dovere di mettere in campo investimenti importanti grazie alle nuove risorse in arrivo”.
C.S. Consiglio Regionale FVG.