Dm Elektron: Shaurli, lavoratori tornino a essere centrali

04.05.2021 – 21.52 – “Dobbiamo tenere alta la vigilanza su questa e altri crisi, dove ci possono essere proprietà che magari con il passare del tempo e dell’attenzione pensano di poter assumere gli atteggiamenti denunciati con durezza dai sindacati. Il caso Dm Elektron è un esempio di come i lavoratori debbano tornare a essere centrali, e di come questo non avvenga nello stabilimento di Buja”. E’ la posizione del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito alle nuove criticità nei rapporti con l’azienda, segnalate dai sindacati.
“in questi giorni appare evidente – rileva Shaurli – che le sfide delle immense risorse europee riguardano tutti, politica e classe dirigente, ma dobbiamo chiarire con forza che questa sfida riguarda anche la classe imprenditoriale. E allora si sostenga chi ha a cuore territorio e persone, chi si fa un obbligo di pagare gli operai e non si nasconde dietro difficoltà burocratiche”. Per Shaurli “servono aziende in grado di presentare piani aziendali che non stiano in piedi solo con soldi pubblici, che mettano al primo posto i livelli occupazionali e l’investimento sul personale. Basta con chi si ammanta di innovazione e grande managerialità e poi delocalizza appena si presenta la convenienza e – conclude – vive i propri dipendenti come un fastidio se non un nemico ”.