Porto Vecchio e Acquamarina: il Consiglio discute la piscina terapeutica

1.04.2021- 07.00 – Sono oltre 9 i milioni finora stanziati dal Comune di Trieste riguardo il tema piscina terapeutica, divisi in un investimento di 7 milioni e mezzo sul Porto Vecchio – messi a bilancio per il 2022 – più 2, da investire nella struttura crollata vicino Molo fratelli Bandiera. Continua intanto l’inchiesta della Procura della Repubblica sull’Acquamarina, come confermato dal Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, anche grazie ad un ulteriore investimento pari a 90mila euro per proseguire le indagini. Dal crollo è nato il Comitato per la nuova piscina terapeutica, che ha individuato nel mercato ortofrutticolo un’area adatta alla ricostruzione, presentando un progetto del valore di 25 milioni per una superficie di 24 mila metri quadrati. In città, secondo Dipiazza “possiamo tranquillamente avere due piscine. Appena ci sarà il dissequestro valuteremo in tempi brevissimi e ci confronteremo in Consiglio comunale”.

Proprio durante il Consiglio comunale di ieri, mercoledì 31 marzo, si è discusso riguardo la vecchia piscina, ed in particolare della presa in carico della ricostruzione della struttura mantenendone le caratteristiche che la distinguevano come adatta a molteplici tipi di terapie riabilitative. Il progetto per il Porto Vecchio illustrato al Sindaco Dipiazza da Icop, Terme FVG e Myrtha Pools è quello di una struttura che comprende una palestra ed una Spa di lusso, con una vasca terapeutica nella zona piscine, per un costo di 30 milioni di euro tra investimenti pubblici e privati.
Una questione urgente quella dell’Acquamarina, per la quale l’opposizione chiede un aumento del fondo di investimento da due a tre milioni di euro: “la sola demolizione” ha affermato la consigliera dei Cittadini Maria Teresa Bassa Poropat, “corrisponde a due milioni di euro. La richiesta di intervenire sulla posta di bilancio incrementandola di un tot derivava proprio da questa preoccupazione”. La delibera, proposta dalla consigliera di Italia Viva Antonella Grim, è stata respinta a maggioranza.