21.5 C
Trieste
giovedì, 18 Agosto 2022

Porto: sono guai, un rigore di Martello premia la Spal

21.03.2021 – 20.14 – Quando si gioca uno spareggio salvezza come a Vigarano Mainarda, spesso sono i dettagli a fare la differenza. Sia Spal che Portogruaro erano in difficoltà, entrambe reduci da quattro sconfitte consecutive e consapevoli che i nomi di chi si salverà nel girone B di serie C usciranno proprio da sfide come quella di oggi. Hanno vinto le ragazze di mister Crivellaro, che scavalcano le granata ed escono dalla zona retrocessione raggiungendo l’Isera, che nel frattempo ha perso in casa contro il Le Torri, ancora ultima in classifica. Proprio la sconfitta delle trentine è l’unica nota positiva di giornata in casa Porto, perché le tiene a un solo punto di distanza. Per il resto, le portogruaresi, arrivate alla trasferta in terra estense senza Longato, hanno ripetuto due brutte abitudini dell’ultimo periodo: prendere gol a inizio ripresa e subire un rigore (al di là dei punti di vista sull’episodio, è il settimo fischiato contro nelle ultime otto partite).

Questione di dettagli, si diceva: come i centimetri che già dopo 2’ hanno negato a Matiz di sbloccare l’incontro, quando su una mischia le si è presentato sui piedi un pallone invitante da distanza ravvicinata; ma anche come i riflessi di Comacchio, che 180’’ dopo si è opposta col corpo al tiro di Braga da dentro l‘area piccola. Il Porto, presentatosi con lo stesso modulo di una settimana fa, si affida davanti alla confermata coppia Furlanis-Finotto, che al 12’ combina in velocità mandando al tiro la prima delle due Effe: alto. Dal canto suo la Spal risponde con il solito e solido 4-4-2, con il folletto Martello a dare imprevedibilità in attacco. Il vantaggio è però firmato al 23’ da Filippini, che dribbla secco e dal limite dell’area tira (non forte ma preciso) infilando Comacchio sotto la traversa. Come una settimana fa, il momento migliore del Porto coincide con la reazione al colpo: Finotto passa sulla destra e serve con i tempi giusti al centro dell’area Furlanis, veloce ad anticipare l’intervento in uscita di Merli: 1-1. Le granata finiscono il primo tempo in crescendo: a 43’ cross ancora di Finotto, raccolto da Gashi che in drop impegna severamente Merli.

Le buone sensazioni fatte intravedere dall’ultimo scorcio di frazione svaniscono a inizio ripresa: dopo 3’ le spalline conquistano un rigore per fallo di Nodale, Martello contro il Trento aveva calciato con la freddezza di chi gioca in spiaggia, si ripete (ottavo gol in campionato). Anche stavolta la risposta del Porto arriva, ma sempre più di cuore che di testa: Furlanis mette alto al 12’ e un minuto dopo Gashi in mischia calcia da buona posizione ma non riesce a dare forza. Sono di questi i minuti i dettagli che possono decidere una buona fetta di lotta salvezza, come al 35’, quando Martello in solitudine potrebbe chiudere la partita, ma Comacchio salva ancora le sue compagne bloccando col corpo. In un finale in cui si gioca poco da entrambe le parti, Tomasello prova la mossa alla Mourinho dei bei tempi e inserisce tutte le punte a sua disposizione (Battaiotto e Gallo), le granata terminano con quattro davanti ma faticano a graffiare. L’ultimo squillo è di Furlanis, volenterosa ma poco servita, che al 44′ da sinistra si libera ma alza troppo la mira.

Il Porto è penultimo. Sarà atteso adesso da due settimane senza impegni di campionato, da sfruttare per far inserire le tre nuove giocatrici (Piovesan, Durigon, Patriarca, presentate in settimana e presenti in panchina, sebbene senza entrare) e lavorare su una manovra che fatica a produrre occasioni. Per la Spal ora una sfida ad alto rischio (Padova) e una missione quasi impossibile contro il Cortefranca.

Portogruaro
Comacchio, Scudeler (21′ st Gallo), Nodale, Spollero, Volpatti, Chiarot, Furlanis, Novellino, Finotto, Gashi (21′ st Battaiotto), Matiz. Alllenatore: Tomasello

Spal
Merli, Braga, Spinelli, Sattin (14′ st Vannini), Pirani, Martello, Filippini, Amadori (49′ st Carabelli), Braga, Chierici, Benetti (21′ st Malvezzi). Allenatore: Crivellaro

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore