Fincantieri: fallisce l’accordo con gli Chantiers de l’Atlantique

28.01.2021 – 08.16 –Il contesto economico non permette il conseguimento dell’intesa tra i Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri“. Lo riporta un comunicato congiunto italiano e francese, al termine del colloquio tra il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il ministro francese dell’Economia Bruno Le Maire, e la Commissaria europea alla concorrenza Margrethe Vestager.
Pertanto fallisce l’accordo con l’azienda francese che se fosse andato… in porto, avrebbe permesso a Fincantieri di acquisire il 50% delle azioni degli “storici” cantieri bretoni. La ragione è attribuibile alla pressoché totale scomparsa dell’economia del turismo a seguito dell’emergenza Covid-19: “considerando che le incertezze senza precedenti sul mercato turistico”  – si legge nel c.s. – “non consentono di procedere alla prevista operazione tra Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri”.

La Francia rimane pertanto il principale azionista di Chantiers de l’Atlantique e “supporta l’azienda attraverso questa crisi”. La collaborazione tra i due paesi però continua, perchè “Francia e Italia restano pienamente impegnate ad approfondire la loro cooperazione nel campo navale e della cantieristica, in linea con le conclusioni del 34° vertice franco-italiano del 2017”. Originariamente l’accordo era stato siglato nel febbraio 2018; tra le collaborazioni ricordiamo l’anno precedente le quattro sezioni di prua preparate nel cantiere Castellamare di Stabia, destinate a quattro unità di supporto logistico LSS (Logistic Support Ship) nell’ambito del programma FLOTLOG (“Flotte logistique”).

[i.v.]