Turismo invernale, Marsilio (Pd): Regione sostiene solo sci fondo tarvisiano, gli altri al palo

10.12.2020 – 12.00 – «Per lo sci di fondo la Regione, attraverso PromoturismoFvg, punta tutto sul tarvisiano. Ma le altre piste del Fvg restano al palo, con gli operatori (soggetti privati o associazioni) costretti a caricarsi da soli tutte le incombenze e le forti problematiche dovute all’insostenibile situazione emergenziale. Una vergognosa disparità e differenziazione che la Giunta Fedriga continua a perpetrare senza pudore, negando chiarezza e trasparenza nelle sue azioni». Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Enzo Marsilio che attraverso un’interrogazione rivolta alla giunta regionale ha chiesto chiarezza sulla strategia per lo sviluppo e la gestione delle piste di sci di fondo e per lo sviluppo dell’offerta turistico-sportiva invernale.

«Abbiamo appreso che PromoturismoFvg ha raggiunto un’intesa con il Comune di Malborghetto- Valbruna per la gestione della pista di sci di fondo e in particolare per gli oneri relativi alla sicurezza e alla biglietteria. Peccato che il sostegno della Giunta Fedriga ai poli della nostra regione inizi e finisca qui, nulla di tutto ciò è previsto per tutte le atre piste di fondo, come se non facessero parte dell’offerta turistica invernale della regione. I Comuni delle altre località affidano la gestione a soggetti privati o associazioni sportive per riuscire a garantire il servizio soprattutto alle società sportive locali e alle centinaia di giovani praticanti. Ovviamente tra tutte le difficoltà che si possono riscontrare soprattutto in questo periodo. Questa disparità, ormai sotto gli occhi di tutti, ha già passato da tempo ogni limite, ma la Giunta Fedriga e il centrodestra continuano a infischiarsene, negando una promozione e uno sviluppo del settore, uniformi su tutto il territorio regionale. Oggi in Consiglio è arrivata l’ennesima conferma, con l’assessore Bini che nella sostanza ha evitato di rispondere all’interrogazione».

c.s