13.6 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Forza Italia: “Legittimo rivendicare la sede della Bers. Serracchiani incoerente”

21.09.2020 – 17.20 –Siamo candidabili come nuova sede della Bers”: lo dichiarava Debora Serracchiani nel 2017, ma oggi per attaccare Forza Italia è disposta a rinunciare alla coerenza”. Lo afferma il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Giuseppe Nicoli, replicando alle parole di Serracchiani e rimarcando la serietà e la legittimità della richiesta di Forza Italia di trasferire la Bers da Londra a Trieste nell’ambito della Brexit. “Dalle dichiarazioni di Serracchiani – continua – è uscito il vero spirito che la anima. Ha rinunciato alla sua stessa richiesta che forse ha dimenticato, che invece Forza Italia ancora porta avanti con coerenza: a lei interessa di più un altro obiettivo, quello della poltrona della presidenza della Bers, per la quale l’Italia candida l’ex ministro Padoan”.
Nel merito della questione, Nicoli aggiunge: “Certo che la Bers non è un ente dell’Ue, ma il suo controllo non è americano. Gli Usa, infatti, sono il principale Paese azionista (inteso come singolo Stato) e come di consueto hanno un peso, ma la larga maggioranza dell’organismo è tutta europea. Le istituzioni europee (Ue e Banca europea degli investimenti) unitamente agli Stati membri detengono il 62,8 per cento del capitale della Bers. Quanto alla sede, è vero che non sembra in discussione, ma chiedere è lecito, anche perché simili rivendicazioni si ascrivono a partite ben più complesse, che coinvolgono considerazioni diplomatiche, economiche, tecniche e politiche. Del resto, come in ogni partita politica, si può chiedere la Bers anche per ottenere altro e in quest’ottica anche un “no” sarebbe funzionale. Inoltre, il fatto che la Banca stessa si sia sentita in dovere di diramare un comunicato stampa in risposta alle nostre rivendicazioni – conclude Nicoli -, dimostra l’importanza della tematica e di quanto da noi richiesto”.

c.s

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore