Energia e gas: le truffe telefoniche durante l’emergenza Covid-19

29.04.2020 – 10.55 – Stiamo vivendo un periodo molto difficile che sta mettendo in ginocchio molte famiglie e molti imprenditori o liberi professionisti. È ovvio che in questo momento tutti quanti stiamo molto più attenti all’economia personale e cerchiamo il più possibile di ridurre i costi dove riusciamo.
Con il crollo dei mercati energetici, ora è sicuramente il momento migliore per approfittare di offerte vantaggiose per le proprie bollette di Energia e Gas, ma è anche terreno fertile per quei Call Center che cercano di approfittare della situazione e non perdono l’occasione di rincarare la dose perpetrando truffe a tutto spiano.

Se da una parte è praticamente necessario attivarsi per cercare delle offerte migliorative che ci permettono di limare in costi in bolletta (là dove è possibile farlo), dall’altro bisogno fare maggiormente attenzione rispetto a prima e non cadere nei tranelli di qualche male intenzionato. Insomma, non dobbiamo affrontare solo la minaccia del Coronavirus, ma anche quella delle truffe telefoniche. Sono arrivate numerose segnalazioni ad EnergetiKa (azienda di consulenza per la gestione delle utenze di energia e gas del territorio) che mette in guardia tutti gli utenti.

Le telefonate hanno più o meno la stessa struttura comunicativa: “Salve chiamo per conto dell’associazione energetica/per conto del suo fornitore/per conto del servizio di tutela del consumatore (e simili), ci risulta che le sue offerte sono scadute le dobbiamo rinnovare con un fornitore convenzionato“.

Oppure: “Salve chiamo per conto dell’associazione energetica, ci risulta che lei è in fornitura con (Nome del Fornitore), lo sa che il suo fornitore ha la sede all’estero e quindi paga il 30% di accisa in più?

Ovviamente non esiste nessuna associazione energetica o di tutela del consumatore. O meglio, esistono delle associazioni, ma che non farebbero mai una telefonata del genere.
Molti utenti, insospettiti dalla telefonata hanno giustamente segnalato l’accaduto, altri invece, sono caduti nel tranello e hanno accettato il nuovo contratto.

Cosa fare in questi casi? Di base, non è una grande scelta quella di accettare dei contratti di energia elettrica e gas telefonicamente.
Non se prima non abbiamo avuto l’opportunità di leggere le condizioni economiche e le condizioni generali di contratto. Ovviamente è molto complesso comprendere questo tipo di documenti motivo per cui consigliamo di rivolgersi sempre ad un consulente esperto di fiducia.

Se ricevete una telefonata che vi sembra sospetta, non dovete far altro che riagganciare il telefono e segnalare l’accaduto alle autorità.
Se qualcuno invece, pensa di essere caduto nel tranello, può rivolgersi ad un consulente esperto che lo aiuterà a risolvere la situazione senza alcun tipo di problema.

Manuel Flaugnacco