6 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

Coronavirus, Fedriga chiede più controlli; forse sospendere Schengen

02.02.2020 – 14.47 – Come annunciato ieri, nel corso della riunione avvenuta a Udine, anche a Trieste sono state “tirate le somme” della diffusione del Coronavirus nel Friuli Venezia Giulia.
L’assemblea dei vertici odierna è avvenuta all’Ospedale di Cattinara, il quale dovrebbe ricevere proprio a giorni la tecnologia necessaria, specie i kit diagnostici.
Intanto il governatore della Regione, Massimiliano Fedriga, ha richiesto che sia data la possibilità al commissario responsabile, Angelo Borrelli, di aumentare i controlli terrestri e marittimi; con l’opzione – riportata dall’Ansa Fvg – di sospendere Schengen sul confine orientale.

“Pensiamo che sia un’ipotesi da considerare – ha affermato Fedriga – noi chiediamo, soprattutto per una terra come quella del Fvg, che ha un confine con l’Est Europa dove c’è un aeroporto internazionale nelle aree limitrofe, che si possa in caso di necessità mettere in campo misure straordinarie per controllare e tutelare la popolazione”.

Sull’idea di sospendere Schengen, una proposta che coincide con l’avvicinarsi della primavera e la riapertura della Rotta Balcanica, Fedriga ha chiarito che “Il commissario deve avere la possibilità di scegliere rispetto alla situazione contingente che si trova ad affrontare“. Se dunque il commissario lo ritenesse necessario, dev’essere grado di poterlo fare, a giudizio del governatore. Si tratta, al nocciolo della questione, di avere “strumenti utili per intervenire in caso di bisogno”. Fermo restando che si tratterebbe di un’ultima ratio che non viene espressamente richiesta al commissario il quale deve però disporre di ogni opzione possibile, dovesse la situazione peggiorare.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore