10.4 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Sparatoria in Questura: morti i due agenti feriti

04.09.2019 – 18.00 – Esplosi tre o più colpi di pistola nell’atrio e davanti alla Questura di Trieste; deceduti i due poliziotti rimasti feriti. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che siano due fratelli, i soggetti coinvolti nella sparatoria avvenuta in Questura. Da una prima ricostruzione, i due sarebbero stati presenti in Questura perchè sospettati della rapina di uno scooter in Via Carducci, avvenuto questa mattina venerdì 4 ottobre attorno alle 7. Uno dei due fratelli in un momento di distrazione di un operatore, sarebbe riuscito a impossessarsi dell’arma di ordinanza ed avrebbe esploso più colpi a distanza ravvicinata contro gli agenti, ferendoli gravemente. Da notizia confermata dal Vice Prefetto della Questura di Trieste, sembrerebbe che i due giovani Agenti coinvolti nella sparatoria non ce l’abbiano fatta, a causa delle gravi ferite riportate; mentre un terzo poliziotto sarebbe rimasto ferito ad una mano e trasportato a Cattinara. I due responsabili, uno raggiunto all’inguine da un proiettile esploso dai poliziotti, avrebbero tentato la fuga ma sarebbero stati subito inseguiti e bloccati.

Domani sabato 5 ottobre, indetto Lutto Cittadino per commemorare la scomparsa dei due agenti della Polizia. L’amministrazione del Comune di Trieste in una nota esprime la sua vicinanza alle famiglie delle vittime e a tutti gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine in questo momento di profondo sconforto. Per ricordare i due Agenti alle ore 19 sarà celebrata la Santa Messa da S.E. Monsignor Giampaolo Crepaldi, presso la Chiesa Parrocchiale Beata Vergine del Rosario, sita in Piazza Vecchia davanti all’entrata principale della Questura, mentre alle 19.30 si svolgerà una fiaccolata che partirà dal Park San Giusto, ciascuno con una candela senza simboli di alcun partito.

[Aggiornamento 05.09.2019] In una nota diramata questa mattina, l’Azienda Sanitaria Asuits di Trieste fa sapere che le condizioni del Poliziotto ferito alla mano sinistra durante il conflitto a fuoco, ricoverato a Cattinara, sono buone; l’intervento è andato bene. Stabile anche l’autore della sparatoria A.A. Stephan Meran, piantonato a vista dalle Forze dell’Ordine, attualmente l’uomo è ricoverato presso il reparto di Medicina D’Urgenza, in terapia farmacologica.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore