Aggressione con spray al peperoncino. Presa la colpevole

17.09.2019 – 14.30Identificata la giovane responsabile dell’aggressione di ieri, avvenuta a bordo della linea 10 della Trieste Trasporti. Dopo un battibecco con altre tre passeggere scaturito per futili motivi, prima di scendere dal mezzo alla fermata nei pressi di Largo Pestalozzi, la ragazza ha usato lo spray al peperoncino, puntandolo contro una delle donne con cui si era scontrata per poi dileguarsi in fretta assieme ad secondo uomo.

La sostanza urticante in poco tempo si era quindi diffusa in tutto il bus tanto che gli altri passeggeri, avevano iniziato ad urlare, chiedendo all’autista di aprire le porte. La donna colpita in pieno viso che soffre d’asma, ha raccontato alla nostra redazione: “Ho cominciato a sentire bruciare gli occhi e quando la polvere ha raggiunto la gola mi è presa una crisi asmatica, sono subita scesa dall’autobus, qualcuno ha chiamato l’ambulanza e mi hanno dato dell’acqua per sciacquarmi il viso”.

Grazie alle testimonianze dei passeggeri e alle informazioni raccolte mediante la visione delle immagini del sistema di videosorverglianza istallato a bordo dei mezzi della Trieste Trasporti, la Polizia ha potuto ricostruire l’accaduto e risalire all’identità dell’autore dell’aggressione: una giovane italiana di origini sudamericane poco più che 20enne, scappata dal mezzo pubblico assieme ad un connazionale della stessa età. Stando alle prime informazioni solo la ragazza sarebbe stata segnalata alla Procura in quanto unica colpevole dell’aggressione con lo spray al peperoncino, nata a seguito di una lite per un posto sul mezzo pubblici e non come inizialmente riportato erroneamente da alcuni giornali per compiere un furto.