19.3 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Contro l’ansia, mangia formaggio di Trento. I superbatteri che producono calmanti

06.05.2019 – 14.30 – La Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige, ente d’istruzione e ricerca scientifica in campo agrario di fondazione tirolese, ha evidenziato al termine di una ricerca sui formaggi a latte crudo prodotti a Trento alcuni effetti benefici portati da due batteri, lo “Streptococcus Thermophilus 84C” e il “Lactobacillus Brevis DSM 32386”. I due batteri sono in grado secondo lo studio di produrre in grandi concentrazioni un neurotrasmettitore con proprietà calmanti, l’acido γ-amminobutirrico o GABA: è uno dei più importanti neurotrasmettitori inibitori, ovvero delle sostanze che diminuiscono le probabilità che un impulso nervoso si presenti con troppa forza. La funzione principale del GABA è rallentare l’attività cerebrale, ed opera su vista, sonno, tono muscolare e controllo motorio. I benefici effetti si risolverebbero in una maggior facilità a prender sonno e a dormire e in una riduzione degli stati d’ansia o di sovra-eccitazione. Favorirebbero, inoltre, il buon funzionamento del sistema gastrointestinale e la regolazione della pressione del sangue. I batteri sono stati scoperti analizzando campioni di latte e formaggio provenienti da malghe e caseifici trentini.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Frontiers in Microbiology“. È stata svolta presso i laboratori di Microbiologia dell’Unità di Nutrizione e Nutrigenomica del Centro Ricerca e Innovazione, in collaborazione con il Dipartimento di Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE) dell’Università di Padova nella fase di caseificazione, e con i ricercatori dell’Unità di Chimica Vitienologica e Agroalimentare del Centro Trasferimento Tecnologico nella fase chimico-analitica. Ulteriori studi sono ora in corso: per sentirsi meglio, quindi, forse andrà bene anche il formaggio. Quello giusto, però.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore