“Atterraggio in Italia”, alla scoperta della sci-fi triestina al San Marco

03.05.2019 – 08.49 – Come dimostra anno dopo anno il successo sfolgorante del Trieste Science+Fiction, Trieste è una città che ama la fantascienza: dai primi esperimenti di Antonio de’ Bersa, a inizio Novecento, con “Ad Astra”, alla prima edizione del Festival Internazionale del Film di fantascienza (FIFF, 1963). Una tradizione che si rinnova questo sabato 4 maggio, ore 18.30, all’Antico Caffè San Marco (Via Cesare Battisti 18), con la presentazione del volume “Atterraggio in Italia” (edizioni Delos). Un’antologia di racconti dove un gruppo di scrittori nostrani si è proposto di dimostrare, penna alla mano, che la fantascienza ambientata in Italia può essere interessante tanto, se non di più, della fantascienza americana. Basta con Netflix, con le invasioni aliene nelle metropoli statunitensi, con le avventure di scienziati&presidenti anglofoni. E larga visibilità invece a (fantascientifiche) vicende italiane. Una sfida raccolta specificatamente da un apposito Collettivo Italiano Fantascienza (CIF), composto da una posse di scrittori finalisti al Premio nazionale Urania, accomunati dalla volontà di rivalorizzare l’Italia quale scenario originale per questo genere narrativo. E come da tradizione storica della città, non mancano i triestini: tre scrittori su nove del CIF, infatti, vivono, scrivono e soprattutto amano Trieste. Fantascienza italiana, sì, ma con una massiccia componente triestina.

La conferenza di presentazione – a ingresso libero – vedrà la partecipazione delle curatrici di “Atterraggio in Italia”, cioè Linda De Santi e Simonetta Olivo, a loro volta scrittrici affermate nella raccolta. Saranno poi presenti gli autori, da tempo attivi sulla scena nazionale, Lorenzo Davia e Fabio Aloisio. Sarà inoltre presente un veterano della fantascienza triestina da più di vent’anni, Roberto Furlani, membro del Collettivo Italiano Fantascienza. Modererà infine l’incontro Giulia Iannuzzi, ricercatrice accademica nota per la profonda conoscenza della fantascienza italiana contemporanea, oltre che esperta di storia dell’editoria e relazioni tra scrittura letteraria, editoria e nuovi media.

Atterraggio in Italia racconta non tanto un’Italia del futuro (visto che alcune delle storie contenute in questo volume potrebbero accadere già oggi, in quello che viene chiamato “futuro istantaneo”), ma un’Italia fantascientifica, in cui l’interrogativo è posto su cosa accadrebbe se il nostro paese diventasse, all’improvviso, il palcoscenico su cui si muovono e prendono forma i temi della fantascienza: se, quindi, l’Italia diventasse terra di atterraggio di dischi volanti, per citare e al tempo stesso smentire la nota affermazione attribuita a Carlo Fruttero, per cui sarebbe difficile immaginare un disco volante che atterri su Lucca“.

Come preavverte il nome, Collettivo Italiano Fantascienza ha un approccio spiccatamente cooperativo, proteso a superare i piccoli egoismi così diffusi nell’editoria di genere italiana, attraverso un processo di revisione reciproca e di onesto confronto tra i diversi autori, dove nessuno risparmia critiche all’altro. Un metodo lontano dalla volontà diffusa in Italia di pubblicare quanto prima possibile, trascurando il necessario lavoro di limatura dello stile e dei contenuti.

Tra i presentatori alla conferenza, si segnala specificatamente Linda de Santi, classe 1985, ha una laurea in Lettere, ma lavora nel marketing. Appassionata di fantascienza e fantastico, nel 2016 ha vinto il Premio Fantasticamente, nel 2017 il Premio Urania Short, nel 2018 il Premio Italia e nel 2019 il Premio Robot. E Simonetta Olivo, udinese di nascita, ma triestina d’adozione, classe 1976, lavora come psicologa in un servizio pubblico. Si dedica con passione alla scrittura dal 2016. Il suo primo racconto, che nel maggio 2018 è stato pubblicato dalla Mondadori nella collana Urania, è stato finalista nella prima edizione del Premio Urania Short e nell’undicesima e dodicesima edizione del Premio Robot. Nel novembre del 2018 ha pubblicato nella collana Robotica.it di Delos “Fantafiabe” una raccolta di racconti di fantascienza ispirati alle fiabe classiche.

Gli autori di Atterraggio in Italia sono: Simonetta Olivo, Fabio Aloisio, Roberto Bommarito, Lorenzo Davia, Linda de Santi, Dario Giardi, Enrico Lotti, Damiano Lotto, Emiliano Maramonte, Alessandro Napolitano, Pietro Schiavo Campo.