6 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

E-Bike Tour 2019: Regione FVG scommette sul turismo “slow”

15.04.2019 – 19.03 – Il Friuli Venezia Giulia torna a scommettere sulla bicicletta e sul turismo “slow” quale soluzione per trattenere i turisti in Regione oltre ai consueti due/tre giorni che rappresentano la norma per gli stranieri in visita, specie a Trieste. E quale mezzo migliore per sostenere la bicicletta “turistica” se non l’E-Bike Tour Fvg, ormai immancabile raduno dedicato agli appassionati di biciclette a pedalata assistita.

Stavolta la partenza è proprio nel capoluogo, Trieste, il 28 aprile, concludendosi dopo 8 scenografiche tappe il 31 agosto e il 1 settembre sul monte Matajur passando per Cividale del Friuli il 12 maggio, Caneva il 14 luglio, Tolmezzo il 21 luglio, Ovaro il 28 luglio, Piancavallo il 4 agosto e Grado il 17 e il 18 agosto.

La nuova strategia è stata illustrata oggi dalla Regione, rappresentata dall’assessore al Turismo, Sergio Emidio Bini, il direttore generale di Promoturismo Fvg Lucio Gomiero, il promotore e coordinatore dell’iniziativa Enzo Cainero, oltre ai rappresentanti delle associazioni coinvolte nell’organizzazione.

Per l’amministrazione regionale, l’e-bike è un tema importante ed è coerente con il sistema territoriale e turistico regionale tanto da essere inserito nel piano strategico di Promoturismo Fvg.

Il turismo “slow” in crescita e la varietà di biciclette presenti (mountain bike, da corsa, elettriche) permettono di coinvolgere una più ampia platea di turisti; per intercettarli la Regione, con PromoTurismo Fvg, sta lavorando a differenziare le diverse propost,e a seconda della tiplogia di turista e della sua preparazione atletica.

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di far diventare il Friuli Venezia Giulia ancora più bike friendly ed in quest’ottica proseguirà ad investire sul turismo lento, potenziando i servizi e collegando maggiormente le dieci ciclovie presenti in regione. Si tratta di un sistema di ciclabili sufficiente a percorrere il territorio, com’è stato spiegato, ma non è ancora integralmente collegato; su questo aspetto la Regione si impegna a lavorare, così come si attiverà per dotare le ciclovie di una migliore e più completa tabellazione.

Per questi elementi, in particolare, l’amministrazione regionale ritiene rilevante la collaborazione con il Nucleo mobilità ciclabile costituito all’interno di Fvg Strade spa e dedicato alla manutenzione ordinaria e straordinaria della rete di piste ciclabili e di gestione, progettazione e realizzazione della viabilità ciclabile d’interesse regionale.

Sembra dunque corretto ritenere che il primo passo conseguente all’E-Bike Tour Fvg sarà un’operazione di restauro delle diverse ciclovie dove sono più danneggiate, assieme a una migliore cartellonistica di segnali e indicazioni per i meno avvezzi alla bicicletta.

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore