22.1 C
Trieste
domenica, 2 Ottobre 2022

“Per Strada”: cine teatro con echi di Jack Kerouac in scena al Rossetti

30.03.2019 – 17.26 – Il teatro sposa il cinema nella storia di vita di “Per Strada“, nuovo spettacolo di Francesco Brandi, in arrivo alla Sala Bartoli (Politeama Rossetti), il prossimo martedì 2 aprile. La cornice di un inverno gelido e innevato, dove ogni suono è ovattato, riflette il dialogo spezzato dei due giovani protagonisti, sperduti in una contemporaneità sempre più straniante.

Per Strada”, in cui si percepisce un’eco del capolavoro di Jack Kerouac, con linee efficaci e dure tratteggia un affresco generazionale. Il mondo preso in esame è quello dei trentenni, come sono i tre giovani artisti dal cui talento nasce la pièce.

Il testo è firmato da Francesco Brandi che unisce la formazione al Centro sperimentale di cinematografia di Roma, sotto la guida di Giancarlo Giannini, all’esperienza da ottimo attore, condivisa con Francesco Sferrazza Papa. Il terzo artista in campo, Raphael Tobia Vogel che viene invece dal mondo del cinema, dove ha lavorato con maestri quali Gabriele Salvatores e Pupi Avati.

A questo spettacolo – che segna per lui il debutto nel teatro – ha regalato una partitura espressiva che sgorga dall’incontro di linguaggi diversi, dove il teatro più puro (basato sulla perfetta intesa fra i due protagonisti, sui loro ritmati scambi di affondi e battute divertenti) si arricchisce di primi piani e campi lunghi, di spazi e atmosfere preziose propri di un esperto videomaker. Li si percepiscono nei momenti di scavo interiore, come anche nella connotazione dell’ambientazione: a partire dalla strada desolata e tormentata da una bufera di neve dove tutto ha inizio.

“La neve rende impossibile sistemare le catene all’automobile e proseguire il viaggio in modo confortevole: ecco che i protagonisti, fino a un istante prima perfetti sconosciuti e molto distanti per formazione, provenienza e classe sociale, si trovano a condividere un percorso di grande senso esistenziale”.

“Jack – interpretato da Francesco Brandi – è in ristrettezze, bassetto, infelice, pensa al suicidio; Paul (Francesco Sferrazza Papa) ha davanti a sé tutt’altro destino, è affascinante, ricco, a breve si sposerà. Entrambi hanno fretta, non si possono permettere una sosta e proseguono assieme, nonostante il gelo, trasformando quello che inizialmente appare come uno scontro casuale fra due solitudini, in un incontro che modificherà le loro vite, invertirà i loro destini”.

“Ma prima di giungere a quel momento, lo spettacolo regala una ridda di battute divertenti e malinconiche, di accenti caustici su una generazione troppo inconsistente ed egoista, un profluvio di ricordi di amori e tradimenti, di obiettivi colti o mancati, di altre sorprese: come un cane, una canzone… una pistola”.

Lo spettacolo replica alla Sala Bartoli dal 2 al 7 aprile: di martedì e venerdì alle ore 19.30, di domenica alle ore 17 e nelle altre giornate alle ore 21.

I biglietti ancora disponibili si possono acquistare nei consueti punti vendita e circuiti oppure in internet accedendo direttamente dal sito del Teatro, www.ilrossetti.it. Per ogni informazione ci si può rivolgere al numero 040. 3593511.

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore