16.4 C
Trieste
sabato, 1 Ottobre 2022

Triestina, preziosissimo successo esterno: battuta 0-2 la Ternana

16.02.2019 – 18.20 | Serviva la vittoria alla Triestina per mantenere la seconda piazza in classifica. 0-2 il risultato finale al “Libero Liberati” di Terni, con entrambe le reti realizzate nella ripresa. L’avversario odierno era insidioso: la Ternana, che in settimana aveva sostituito Alessandro Calori con Fabio Gallo a seguito della lunga striscia negativa (i rossoverdi sono a secco di vittorie da due mesi) e si presentava quindi con molte incognite dal punto di vista tattico, nonché con la classica fame di vittoria di chi non vince da un po’, oltre che con molti giocatori che – a dispetto del momento attuale degli umbri – sono di categoria superiore. Dal canto suo, Pavanel accantona momentaneamente l’esperimento della difesa a 3 proposto contro il Südtirol, mentre davanti, nonostante prima della partita si fosse parlato delle due punte, Granoche è il solo terminale offensivo, con Mensah, Beccaro e Procaccio (fresco di rinnovo fino al 2022) alle sue spalle.

Gli alabardati partono bene e dopo appena 2′ arrivano al tiro con Maracchi da posizione defilata, che però non crea particolare apprensione all’estremo difensore rossoverde Iannarilli. Al 6′ Beccaro avvia una bella azione, Procaccio va al cross e Granoche cerca una sponda per Maracchi, ma la sfera rimbalza male sul terreno e la conclusione del centrocampista finisce alle stelle. La prima fiammata dei padroni di casa arriva al 13′, sugli sviluppi di un corner per la Triestina da cui nasce un contropiede. Bifulco si trova solo davanti a Offredi e potrebbe beffarlo, ma incredibilmente spedisce il pallone altissimo. La partita procede senza particolari spunti fino al 28′, quando Guido Marilungo raccoglie una respinta della difesa ospite e calcia verso la porta di Offredi, trovando però la traversa a negargli la rete. La Triestina reagisce, capovolge il fronte d’attacco e manda al tiro Frascatore, il cui mancino è però impreciso. Al 41′ nuova azione giuliana, orchestrata stavolta sulla destra, dove Formiconi, imbeccato da Beccaro, va al cross basso, che la difesa della Ternana respinge sui piedi di Coletti che, dai venti metri, calcia di prima intenzione ma manda il pallone sopra il montante. Ci avviciniamo allo scadere e la Triestina crea una nuova occasione, stavolta sulla sinistra, dove Mensah lavora un bel pallone e va al cross. All’altezza del dischetto Maracchi riesce ad anticipare tutti, ma viene disturbato da Paghera e non riesce a colpire bene il pallone. È l’ultima azione di un bel primo tempo, che si conclude sullo 0-0.

Nessun cambio all’intervallo nelle due formazioni, si rientra in campo con i medesimi ventidue iniziali e la Triestina passa subito: Coletti apre per Mensah che va all’uno contro uno e crossa, la difesa respinge e sulla respinta è proprio lo stesso Mensah, da posizione defilata, a scaraventare in rete il pallone del vantaggio. La Triestina è ora galvanizzata e, sulle ali dell’entusiasmo per il vantaggio, sfiora il raddoppio: lo scambio tra Mensah e Frascatore sulla sinistra porta quest’ultimo al traversone teso in area piccola, dove però non ci sono deviazioni. Al 53′ il primo cambio dell’incontro: Fabio Gallo decide di sostituire Furlan con Kingsley Boateng, ma l’inerzia della partita non cambia, perché al 58′ è ancora la squadra ospite a graffiare, con un tiro-cross dalla sinistra di Frascatore, ancora una volta conseguente a uno scambio con Mensah, che Iannarilli devia in corner. Tre minuti dopo sono ancora i giuliani ad avere una bella occasione, con un cross dalla destra di Procaccio, che trova in area l’inserimento di Mensah, la cui conclusione va a lato di un soffio. Finisce qui la partita di Beccaro, che Pavanel sostituisce con Bariti, mentre la Ternana toglie Paghera e Bifulco per dar spazio a Frediani e Vantaggiato. Pochi minuti dopo anche Mensah viene richiamato in panchina, sostituito da Petrella. È ancora la Triestina a offendere: al 73′ calcio di punizione per gli ospiti, schema che porta Procaccio in condizione di tirare. Bergamelli non è dello stesso avviso e butta giù l’attaccante giuliano in piena area, Gualtieri non esita e comanda il penalty che Granoche è glaciale nel realizzare. Nel finale altri cambi: Callegari sostituisce Castiglia nella Ternana, mentre nella Triestina Libutti e Steffè subentrano a Formiconi e Procaccio. Il forcing finale dei rossoverdi è poco lucido e non produce problemi per l’attenta difesa alabardata, che controlla con tranquillità il finale di gara. 0-2 a Terni, vittoria esterna e tre punti importanti in chiave classifica per Granoche e compagni, che mantengono il secondo posto e mandano un segnale alle rivali in classifica.

Ternana-Triestina 0-2 (46’ Mensah, 74’ Granoche, rig.)

Ternana (4-3-3): Iannarilli; Russo, Diakitè, Fazio, Bergamelli; Paghera (62’ Frediani), Pobega, Castiglia (74’ Callegari); Furlan (53’ Boateng), Marilungo, Bifulco (62’ Vantaggiato).  A disp: Vitali, Gagno, Rivas, Giraudo, Hristov, Nicastro, Defendi, Palumbo.  All. Fabio Gallo

Triestina (4-2-3-1): Offredi; Formiconi (79’ Libutti), Malomo, Lambrughi, Frascatore; Coletti, Maracchi; Beccaro (62’ Bariti), Procaccio (79’ Steffè), Mensah (69’ Petrella); Granoche.  A disp: Boccanera, Matosevic, Pizzul, Codromaz, Gubellini, Pedrazzini, Bolis.  All. Massimo Pavanel

Arbitro: Gualtieri (Asti)  Assistenti: Lombardi (Castellammare di Stabia – NA) Spiniello (Avellino)

Note: Pomeriggio mite e soleggiato, terreno in discrete condizioni. Recupero: 0’ e 3’. Ammoniti: Formiconi (Ts), Paghera (Te) per gioco falloso

Nelle altre partite odierne, netto successo del Südtirol, che si impone in casa con un perentorio 4-0 inflitto al Gubbio, mentre il Monza si ferma a Teramo, pareggiando 1-1. Vince la FeralpiSalò, che infligge un pesante 3-0 al Ravenna, mentre il Pordenone rallenta la propria marcia, fermandosi sul pareggio in casa del Renate: il gol al 92′ di De Sena permette ai nerazzurri di bloccare la capolista sull’1-1. Alle 20,30 andrà in campo l’Imolese, in trasferta a Rimini per cercare di non perdere il treno delle prime.

Questa la classifica del girone B di Serie C, in attesa che si completi il programma della 27.ma giornata: Pordenone 54, Triestina (1 punto di penalizzazione) 47, FeralpiSalò 46, Imolese* e Südtirol 42, Monza 40, Ravenna 39, Fermana 37, Vicenza 36, Sambenedettese** e Vis Pesaro 33, Ternana** e Gubbio 32, Renate 31, Teramo 28, Fano e Rimini 27, Giana Erminio e Albinoleffe 25, Virtus Vecomp 21.

*una partita in meno; **due partite in meno

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore