9.3 C
Trieste
martedì, 25 Gennaio 2022

Eclissi totale di Luna a Trieste: come e quando vedere il satellite “rosso”

20.01.2019 – 07.30 – La notte tra domenica 20 gennaio 2019 e lunedì 21 assisterà a un fenomeno astronomico piuttosto raro: un’eclissi totale di Luna. Terra e Luna, “quelle due bestione”, troveranno modo di “farsi ombra a vicenda”, citando Italo Calvino. Il momento di totale “oscurità” è previsto per le 6.12 della mattina di lunedì 21, ma ogni singola fase del processo sarà normalmente visibile aguzzando lo sguardo o con l’ausilio di un normale binocolo.

Scientificamente il fenomeno prevede l’allineamento di Sole, Terra e Luna: il pianeta allora nasconde la luce del Sole alla Luna e proietta pertanto sulla sua superficie un cono di penombra e un cono d’ombra, che si traduce nella colorazione rosso scuro della superficie lunare. Un fenomeno “lunatico” che si ripeterà nella sua interezza appena il 31 dicembre 2028, oppure, per un’eclisse totale visibile in ogni sua fase, il 20 dicembre 2029.

La prima fase prevede che la Luna entri nel cono di penombra della Terra, con una diminuzione quasi impercettibile per l’occhio umano nell’intensità della luce. La Luna successivamente entra nel cono d’ombra della Terra e inizia un’eclisse parziale, con una luce lunare sempre più fioca.

La seconda fase, quando la Luna è interamente nel cono d’ombra, costituisce l’eclisse totale vera e propria: il satellite ha ormai una luminosità ridotta e la luce si colora di una tonalità tra il rosso e il bruno. La fase di eclisse totale corrisponde fino a quando la Luna rimane all’interno del cono d’ombra della Terra. Nel caso in questione, l’eclisse totale dovrebbe durare intorno a un’ora e due minuti.

Quando la Luna si allontana dal cono d’ombra, l’eclisse ridiventa parziale, fino all’uscita completa dal “cono” e il ritorno a una normale luminosità.

Mauro Messerotti, ricercatore dell’Osservatorio di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), ha elaborato una tabella con le diverse fasi dell’eclisse:

Tabella con gli orari relativi alle coordinate di Trieste. Crediti: Mauro Messerotti/ Inaf

La prossima eclissi totale avverrà appena nel 2029, tra dieci anni esatti; citando le parole del ricercatore, “Nonostante l’orario non proprio comodo vale la pena di osservare questo fenomeno”, tanto più, “che sarà visibile ad occhio nudo”.

Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

Dello stesso autore