Imam di Trieste, Serracchiani (Pd): “Spero non rimosso per dialogo”

01.12.2018 – 17.47 – “Spero e mi auguro che l’imam di Trieste non sia stato davvero allontanato per aver dialogato troppo con le altre comunità religiose: il dialogo e l’apertura sono il segno distintivo della nostra comunità e sarebbe preoccupante se qualcuno volesse dare una stretta a un percorso che costruisce integrazione e cittadinanza“.

Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, a proposito di quanto avvenuto a Trieste, dove l’imam Nader Akkad è stato rimosso dal suo ruolo per ragioni che sono attribuite al suo atteggiamento di dialogo e apertura.

Per Serracchiani “su Trieste sembra spirare un’aria poco sana, che favorisce radicalismi di varia natura i quali mettono radici e provano ad alzare steccati. Finora le comunità religiose, indistintamente, avevano dato esempio di come in città fosse possibile la convivenza e positivo il dialogo. Bisogna evitare – conclude – che tutto questo patrimonio vada in frantumi”.

[c.s.]